Infarto. Riconoscerlo nelle donne

13 giugno 2018

Infarto. Riconoscerlo nelle donne



L'incidenza dell'infarto nelle donne è più elevato dopo la menopausa per un livello diverso di ormoni nel corpo. I sintomi generali non divergono molto da quelli che registra l'uomo. Tuttavia, spesso, i sintomi dell' infarto nella popolazione femminile sono più sfumati e dunque meno facilmente individuabili.

Un esempio, è il sintomo per eccellenza, il dolore al petto. Spesso per la sua persistenza e per il suo modo di manifestarsi, viene associato e confuso con il meno grave sintomo del reflusso gastroesofageo. Nella donna il dolore non è sempre acuto. Spesso si presenta con un senso di costrizione. E la sua durata può variare. Può presentarsi una sola volta e mantenersi inalterato per diversi minuti oppure riproporsi più volte, a intermittenza.

Proprio il modo in cui si manifesta permette di individuare più facilmente l'insorgenza dell'infarto nella donna. Il dolore sale e scende. Può essere improvviso oppure crescere d'intensità nel tempo. E non si manifesta soltanto al petto. Bisogna fare attenzione anche se questo disturbi si presentano in altre parti del corpo: collo, schiena, braccia, mandibola.


Altri sintomi dell’infarto


Come per l'uomo, si possono associare anche altri disturbi. Il più comune è la difficoltà respiratoria. Ma non vanno sottovalutati l'improvvisa sudorazione, il vomito e le vertigini. Essere consapevoli e conoscere queste dinamiche permette di essere tempestivi nei soccorsi.

Carla De Meo



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Calcolo dei percentili di crescita
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Amenorrea
Salute femminile
25 giugno 2018
Patologie
Amenorrea
Come evitare le fratture delle ossa: dieci regole
Salute femminile
22 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Come evitare le fratture delle ossa: dieci regole
Candida, cosa fare
Salute femminile
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Candida, cosa fare