Sotto l’albero solo belle sorprese: ecco come riconoscere il regalo sicuro

15 dicembre 2014
Focus

Sotto l'albero solo belle sorprese: ecco come riconoscere il regalo sicuro



natale regali


Solo negli Stati Uniti, ogni 3 minuti viene curato in pronto soccorso un bimbo con un problema causato da un giocattolo. E in Europa ogni anno questi infortuni superano i 50mila. Certo non è il caso di drammatizzare: i giocattoli sicuri ci sono e i genitori possono continuare a regalarli ai loro figli, ma è evidente che molti dei giochi presenti sul mercato e apparentemente innocui, possono in realtà trasformarsi in oggetti davvero pericolosi per la salute. Capire se un giocattolo è sicuro e adatto al bambino non è sempre semplice, ma se si conosce il problema e soprattutto si conoscono le soluzioni proposte dagli esperti è possibile stare tranquilli e garantire anche ai più piccoli un Natale fatto solo di belle sorprese.

Secondo uno studio statunitense da poco pubblicato sulla rivista Clinical Pediatrics, nel periodo compreso tra il 1990 e il 2011 il numero di bambini trattati in pronto soccorso a causa di un problema legato ai giocattoli è salito del 40 per cento, e ha riguardato in totale 3,3 milioni di piccoli oltre oceano. «Questo aumento è piuttosto preoccupante e lo è soprattutto quello legato all'uso dei monopattini» spiega Gary Smith del Nationwide Children Hospital e coordinatore della ricerca. Dai dati raccolti da Smith e colleghi emerge che oltre la metà degli incidenti con i giocattoli riguarda bimbi con meno di 5 anni di età, con i più piccoli - quelli sotto i 3 anni - ancora più a rischio di ingerire o inalare parti troppo piccole del giocattolo o parti che si staccano accidentalmente perché il gioco non è costruito bene.
Per i più grandi i rischi non spariscono, ma cambiano aspetto e sono legati soprattutto all'uso di giocattoli "di movimento" come per esempio monopattini, macchinine o tricicli che rappresentano quasi la metà (42 per cento) delle cause di incidenti nei bambini di età compresa tra 5 e 17 anni. Cadute e scontri durante l'uso di questi giocattoli provocano spesso fratture delle ossa o dislocazioni, ovvero l'uscita dell'osso dalla sua sede naturale.

Ecco alcuni dei consigli degli esperti dell'Unione Nazionale Consumatori per un acquisto sicuro:

- acquistare doni nei negozi di fiducia e mai da venditori abusivi o non autorizzati e scegliere sempre giochi prodotti da ditte specializzate;

- assicurarsi che sulla scatola sia presente il marchio C E (con le lettere staccate) che indica che il giocattolo è conforme alle norme di sicurezza della comunità europea, da non confondere con CE (senza spazio tra le lettere) che significa invece China Export, ovvero esportato dalla Cina. Sulla confezione possono essere presenti anche altre sigle che indicano buona qualità del prodotto come, per esempio, il marchio di sicurezza IMQ (Istituto Italiano del Marchio di Qualità) per i prodotti elettrici e il marchio "Giocattoli Sicuri" dell'Istituto Italiano Sicurezza Giocattoli;

- acquistare solo prodotti che forniscono tutte le informazioni sulla provenienza (Paese, dati del fabbricante e dell'importatore, eccetera);

- controllare sempre le indicazioni relative all'età per la quale il gioco è consigliato e rispettarla (anche se si pensa che il proprio figlio sia più intelligente degli altri bimbi della sua età...);

- assicurarsi che i giocattoli non contengano parti troppo piccole che si possono staccare ed essere ingerite dai bambini, che i materiali di costruzione siano molto resistenti, che i giochi non abbiano parti appuntite o taglienti e che non contengano corde o lacci potenzialmente pericolosi.

Il compito del genitore non si ferma all'acquisto del regalo sicuro, i pericolosi sono in agguato anche una volta che il gioco è arrivato dentro casa ed ecco allora cosa fare:

- leggere con attenzione le istruzioni d'uso e di montaggio e conservarle per sicurezza anche una volta buttato l'involucro esterno di imballaggio;

- conservare sempre l'indirizzo del produttore o del distributore (che deve essere presente sulla confezione) che potrebbe servire per eventuali azioni legali;

- valutare periodicamente lo stato di usura del giocattolo e non tentare improbabili riparazioni "fai da te".

Ma il consiglio più importante per un gioco sicuro resta uno solo: giocare con i propri figli.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Calcolo dei percentili di crescita


Potrebbe interessarti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Infanzia
08 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Epistassi, come comportarsi
Infanzia
03 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Epistassi, come comportarsi
L'esperto risponde