Il decalogo dei pediatri per un Natale senza problemi

22 dicembre 2014
News

Il decalogo dei pediatri per un Natale senza problemi



natale bambina genitori


Il Natale è una delle feste più belle per i bambini: la lunga pausa scolastica, tanto riposo, recupero dei valori tradizionali, tempo trascorso in famiglia e, soprattutto regali! Ma potrebbe anche trasformarsi in trascuratezza, abbuffate, sregolatezze.

«Per questo la Società italiana di pediatria preventiva e sociale (Sipps) - spiega il Presidente, Dott. Giuseppe Di Mauro - attraverso il suo gruppo di lavoro Regaliamo futuro, ha raccolto i consigli di maggiore utilità e rilevanza per le famiglie in un decalogo e ne ha focalizzato le parole chiave».
Eccolo e BUONE FESTE.

B come... Bambino e baldoria: le feste devono essere a misura di bambino. È giusto che ci siano i momenti esuberanti, di gioco e distrazione, ma nel rispetto delle esigenze dei piccoli. Che hanno bisogno di sonno e non devono essere esposti a stimoli sonori eccessivi.

U come... Umore: lo stato d'animo dei genitori influenza quello dell'intero nucleo familiare. È fondamentale che i genitori evitino di discutere e litigare di fronte ai bambini e colgano le vacanze come un momento di convivialità e di unione rispettosa di tutta la famiglia.

O come... Organizzazione del tempo: per i bambini che vanno a scuola, è fondamentale un giusto assetto delle giornate per sbrigare con gradualità anche gli impegni meno piacevoli.

N come... Natale: il clima natalizio è sempre più regolato dalle logiche commerciali e consumistiche. Il Natale, però, dovrebbe essere la festa della fratellanza e della condivisione. Insegnare ai bambini il rispetto degli altri e dare loro esempio attraverso un gesto di solidarietà può essere un modo semplice ed efficace per trasmettere loro il significato più profondo di questi giorni.

E come... Eccessi: evitiamoli o meglio teniamoli sotto controllo. Dalle classiche "indigestioni", ai comportamenti a rischio degli adolescenti, come per esempio l'abuso di alcolici e la sessualità.

F come... Frutta (e verdura): sulle tavole imbandite cerchiamo di non far mancare ai bambini un giusto apporto di fibre, vitamine e sali minerali. Inutile ripetere che spetta ai genitori dare il buon esempio e che dopo un ricco pranzo si potrebbe pensare a una cena più leggera e, perché no, vegetariana.

E come...Equilibrio: non dimentichiamo mai che l'organismo del bambino, ancor più di quello adulto, ha bisogno di regolarità. Al bando la monotonia ma anche i sovraccarichi di ogni genere: cerchiamo di trovare e mantenere sempre una giusta mediazione.

S come...Sicurezza: per i più piccoli scegliamo giocattoli certificati dal marchio CE e prestiamo attenzione al loro corretto utilizzo, vigiliamo sugli adolescenti che praticano uno sport che impone l'utilizzo di dotazioni protettive, e occhio ad alcune abitudini funestate da incidenti, come quella dei fuochi di fine anno.

T come...Televisione (e videogiochi): bambini e ragazzi si incantano davanti a tv, computer e videogiochi. Le attività sedentarie non devono però andare a scapito di quelle dinamiche: un paio d'ore trascorse ogni giorno all'aria aperta e il ritrovo con i coetanei possono essere una semplice strategia perché non diventino schiavi del divano e del mondo virtuale.

E come...Etichette: non mancano ogni anno episodi di adulterazioni alimentari ma anche di intossicazioni, per esempio da alimenti scaduti o mal conservati. È bene quindi leggere sempre con attenzione le etichette anche per trasferire questa buona abitudine ai bambini, rendendoli consapevoli di ciò che mangiano, a partire per esempio dalle calorie. Da non trascurare, ovviamente, le etichette dei farmaci, al fine di promuoverne l'utilizzo corretto e di invogliare a chiedere sempre consiglio al pediatra in caso di dubbio.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Calcolo della data presunta parto


Potrebbe interessarti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Infanzia
08 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Epistassi, come comportarsi
Infanzia
03 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Epistassi, come comportarsi
L'esperto risponde