Troppo alcol aumenta il rischio di ictus

05 febbraio 2015
News

Troppo alcol aumenta il rischio di ictus



alcol


Basta superare la soglia dei 2 drink al giorno nella mezza età per aumentare il proprio rischio di ictus del 34 per cento. Lo dicono i risultati di uno studio da poco pubblicato sulla rivista Stroke da un gruppo di ricercatori guidati da Pavla Kadlecova, che si occupa di statistica al St. Anne's university hospital international clinical research center nella Repubblica Ceca.

«Il legame tra alcol e ictus è ben noto, ma si sa poco sugli effetti del consumo di alcol in mezza età e il rischio di ictus più in là negli anni» dice la ricercatrice che assieme ai colleghi ha valutato proprio questo aspetto del legame alcol-ictus. E per comprendere meglio anche l'effetto dei fattori genetici sul rischio di ictus i ricercatori hanno analizzato in totale 11.644 gemelli svedesi iscritti a un registro nazionale e raccogliendo dati sulla loro salute nel corso di un periodo di ben 43 anni.

«I risultati hanno messo in luce che il 29 per cento delle persone coinvolte nella ricerca ha avuto un ictus e che, in particolare, nei forti bevitori di mezza età (quelli che, attorno ai 50 anni, consumavano più di 2 drink al giorno) il rischio di un successivo ictus saliva del 34 per cento» spiega Kadlecova. Nei bevitori moderati o negli astemi il rischio saliva invece in modo proporzionato all'aumento dell'età. Nei gemelli identici inoltre, il gemello che aveva avuto un ictus in genere beveva di più di quello che non lo aveva avuto e questo, come precisano gli autori, fa pensare che il consumo di alcol nella mezza età sia più forte della genetica o dello stile di vita giovanile nel determinare il rischio. Come se non bastasse, bere più di 2 drink al giorno anticipa di circa 5 anni l'eventuale ictus.

«Non è del tutto chiaro quali siano i meccanismi attraverso i quali l'alcol aumenta il rischio di ictus: si pensa però che l'alcol renda più sottili i vasi sanguigni, aumentando così il rischio di rotture e di emorragie» afferma Irene Katzan, della Cleveland clinic, negli Stati Uniti.
«Inoltre il consumo eccessivo di alcol contribuisce ad alzare la pressione del sangue e aumenta le probabilità di sviluppare fibrillazione atriale, due fattori di rischio noti per l'ictus» aggiunge l'esperta che in conclusione invita a bere sempre con moderazione. Invito che, in pratica, si traduce in poco meno di due bicchieri di vino al giorno per gli uomini e di uno per le donne che non sono in dolce attesa.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Alimentazione
21 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
Alimentazione
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
Alimentazione
17 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
L'esperto risponde