Fitness… a ritmo di Zumba per un benessere fisico e psicologico

03 settembre 2015
News

Fitness... a ritmo di Zumba per un benessere fisico e psicologico



zumba


È un fenomeno di portata mondiale ed è sotto gli occhi di tutti: chi non ha mai sentito parlare, almeno una volta, di Zumba, il programma fitness creato nel 2001 dal ballerino e coreografo colombiano Alberto "Beto" Perez? Sono oltre 15 milioni gli appassionati che ogni settimana, in tutto il mondo, entrano in una palestra per allenarsi con questa energica disciplina. Numeri a parte, bisogna riconoscere che è proprio la domanda di attività di gruppo, in generale, che è cresciuta a livello esponenziale negli ultimi anni: permettono di unire in un'unica seduta impegno atletico, divertimento, socializzazione.

Il brand Zumba è notissimo, la "ricetta" pure: si uniscono i movimenti della musica afro-caraibica, mixati con i passi tradizionali dell'aerobica, in una combinazione continua di ritmi internazionali ricchi di energia con coreografie facili da eseguire, per creare un allenamento efficace e completo. Zumba parla una lingua universale comprensibile da tutti (uomini, donne, grandi e piccini) e aiuta le persone non solo a stare in forma fisicamente, ma anche a lottare contro la depressione e a superare problemi emotivi. E a settembre, il mese dei buoni propositi, molti italiani rientrano dalle vacanze con il desiderio di rimettersi in forma e si avvicinano più volentieri alle palestre per praticare attività fisica. Zumba compresa. Alberto "Beto" Perez, fondatore di Zumba, racconta a Dica33 i tratti distintivi di questa disciplina.

Quali sono, in sintesi, i principali benefici per la salute che derivano dalla pratica di Zumba?
«Zumba permette un ottimo lavoro cardiovascolare, porta miglioramenti alla propria condizione fisica generale e uno stato di benessere a 360°. E molte persone riescono a ottenere grandi risultati in termini di perdita di peso».

Tutti possono praticare Zumba?
«Assolutamente sì! Uno dei punti di forza di questa disciplina è che tutti (ma proprio tutti!) la possono praticare, indipendentemente dal proprio livello di fitness e dalle proprie attitudini al ballo. Partecipando regolarmente alle sessioni di Zumba si imparano gradualmente i passi ma la cosa più importante è quella di muoversi e di divertirsi».

Ci sono dei suggerimenti che si sente di dare a chi desidera iniziare?
«Sì: non aver paura di provare e... buttarsi! Non bisogna essere al top della condizione fisica e non è assolutamente necessario saper ballare. Chi partecipa alla classe di Zumba lo fa per divertirsi e per stare in forma, non per giudicare gli altri!».

È una pratica che piace di più alle donne?
«Sì, piace di più alle donne, ma stiamo constatando che c'è un sempre maggior interesse anche da parte degli uomini, che stanno partecipando alle classi scoprendo un "nuovo" modo per tenersi in forma... divertendosi».

Qual è l'atteggiamento giusto per approcciare questa disciplina?
«Avere fiducia nel proprio insegnante e divertirsi a suon di musica. Il resto accadrà con naturalezza».

Quante calorie si bruciano in una sessione di allenamento?
«Durante le nostre lezioni si possono bruciare più di 1000 calorie, ma senza nemmeno rendersene conto perché presi dall'euforia del ballo e del movimento. Si tratta di ''esercizi travestiti'', per questo motivo abbiamo così successo in ogni parte del mondo: attiriamo sia gli amanti del fitness, sia chi non è mai entrato in una palestra. Se si passa davanti a una lezione di Zumba non si ha nemmeno l'impressione di vedere la fatica perché prevale lo stato di benessere, chi fa Zumba sorride e si diverte. È per questo motivo che sono stati anche provati dei notevoli benefici di questa disciplina nella lotta alla depressione».

Quanto tempo alla settimana si dovrebbe dedicare alla pratica di Zumba?
«Chiaramente con più lezioni a settimana si possono raggiungere più velocemente i risultati desiderati. Per iniziare, comunque, va benissimo anche una lezione a settimana per vedere i primi risultati».

Qual è il numero ideale di partecipanti per seguire bene una classe?
«Non c'è un numero perfetto per le classi di Zumba. Uno, dieci o cento: un istruttore deve comunque dare il massimo per ottenere il pieno di energia da chi lo segue. Anche se, essendo un allenamento che punta sulla socializzazione, più si è meglio è. Chiaramente, bisogna sempre tener conto dello spazio che si ha a disposizione, per evitare di colpirsi a vicenda durante le coreografie».

Che cosa andrebbe cambiato nel settore fitness?
«Il fitness deve essere divertimento! Non mi sono mai piaciute quelle lezioni in cui l'istruttore urla a un microfono gli esercizi da svolgere. Zumba consente di divertirsi con il vantaggio di bruciare calorie e rimettersi in forma. Benefici emotivi e fisici: questa è Zumba!».

Simona Recanatini


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Cefalea
Mente e cervello
18 giugno 2018
Patologie
Cefalea
Energia Mentale
Mente e cervello
27 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Energia Mentale
Terza età. Peggiora la qualità del sonno
Mente e cervello
21 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Terza età. Peggiora la qualità del sonno
L'esperto risponde