Per la salute degli occhi metti le carote nel piatto

22 ottobre 2015
News

Per la salute degli occhi metti le carote nel piatto



carota occhi


Le carote fanno bene agli occhi. Lo sapevano le nostre nonne e lo hanno confermato recentemente, con tanto di dettagli molecolari, i ricercatori guidati da Joanne Wu che si occupa di epidemiologia della nutrizione alla Harvard school of public health di Boston, negli Stati Uniti.

«In genere dico ai miei pazienti di mangiare frutta e verdura, alimenti importanti per la salute degli occhi e questo studio conferma che ciò è corretto» dice Paul Bernstein, professore di oftalmologia alla Università dello Utah di Salt Lake City, commentando i risultati da poco pubblicati sulla rivista Jama ophtalmology.

Nel loro studio, i ricercatori statunitensi hanno preso in considerazione i dati relativi a oltre 100mila persone (63mila donne e 39mila uomini) over-50 seguite per un periodo di ben 25 anni alla ricerca di associazioni tra l'assunzione di carotenoidi e degenerazione maculare legata all'età, una patologia della vista che rappresenta la principale causa di cecità nei paesi sviluppati.
«Il consumo di alimenti ricchi di luteina e zeaxantina, carotenoidi contenuti in vegetali come carote e spinaci, potrebbe avere un effetto protettivo contro la degenerazione maculare» dice Wu, precisando che queste sostanze si accumulano nella retina proprio a livello della macula e potrebbero proteggerla assorbendo la luce blu, tenendo a bada i radicali liberi e stabilizzando le membrane cellulari.

E i risultati della ricerca confermano la correttezza dell'ipotesi iniziale. Tra le persone coinvolte nello studio, quelle che consumavano la più alta quantità di luteina e zeaxantina con l'alimentazione avevano un rischio del 40 per cento inferiore di sviluppare degenerazione maculare legata all'età rispetto a quelle che ne consumavano le quantità più basse.
«Anche altri carotenoidi contenuti negli stessi vegetali potrebbero avere un effetto protettivo per la vista» aggiunge la ricercatrice ricordando che lo studio non dimostra un rapporto causa-effetto, ma solo un'associazione tra consumo di alimenti ricchi in luteina e zeaxantina e degenerazione maculare.

«In alcuni casi i supplementi esterni potrebbero aiutare ad aumentare le dosi di carotenoidi assunte, ma l'ideale è optare per una dieta ricca in frutta e verdura, soprattutto quella colorata» afferma Bernstein, spiegando che tra gli alimenti più ricchi di queste preziose sostanze ci sono carote e peperoni rossi, ma anche verdure a foglia verde come spinaci, cavoli, broccoli.


Potrebbe interessarti
Occhio secco: dal 2 al 31 maggio visite gratuite
Occhio e vista
17 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Occhio secco: dal 2 al 31 maggio visite gratuite
Sindrome dell'occhio secco, come riconoscerla e curarla
Occhio e vista
27 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Sindrome dell'occhio secco, come riconoscerla e curarla
Glaucoma, il killer silenzioso della vista
Occhio e vista
14 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Glaucoma, il killer silenzioso della vista
L'esperto risponde