Frutta e verdura da giovani per arterie pulite più in là negli anni

04 novembre 2015
News

Frutta e verdura da giovani per arterie pulite più in là negli anni



frutta e verdura; cuore


Un piatto ricco di frutta e verdura sembra essere la chiave per mantenersi in buona salute da diversi punti di vista e, secondo quanto riferito recentemente da un gruppo di ricercatori statunitensi, si associa anche ad arterie più libere quando gli anni passano. C'è però una regola da rispettare per favorire la salute dei vasi sanguigni: iniziare le buone abitudini alimentari sin da giovani.

«Molte persone di mezza età cambiano il proprio stile di vita motivati dalla paura di un problema cardiovascolare a breve termine, ma a quel punto potrebbe essere già troppo tardi e le arterie potrebbero già essere state in parte bloccate dalle placche aterosclerotiche» dice Michael Miedema, del Minneapolis heart institute e primo autore dell'articolo pubblicato sulla rivista Circulation.
E dal momento che non ci sono molti studi che dimostrano in modo certo come uno stile di vita sano sin da giovani aiuti la salute nel resto della vita, Miedema e colleghi hanno analizzato l'effetto del consumo di frutta e verdura sulla salute cardiovascolare di oltre 2.500 persone, incluse nello studio quando avevano un'età compresa tra 18 e 30 anni e rivalutate 20 anni dopo. Inizialmente, i partecipanti sono stati divisi in tre gruppi sulla base del loro consumo giornaliero di frutta e verdura: alto, intermedio e basso.
«Dopo 20 anni dall'inizio dello studio, abbiamo valutato il grado di ostruzione delle arterie misurando il livello di calcio nell'arteria coronarica, un parametro che è direttamente collegato al grado di aterosclerosi del vaso sanguigno ed è anche un indicatore del rischio futuro» spiega l'autore.

In effetti i dati ottenuti hanno dimostrato che i partecipanti del gruppo che consumava più frutta e verdura (9 porzioni al giorno per le donne e 7 per gli uomini) avevano una probabilità del 26 per cento più bassa di avere placche calcificate nelle arterie rispetto a chi faceva parte del gruppo che consumava la dose più bassa (3 porzioni per le donne e 2,5 per gli uomini) di questi alimenti.

«Non è detto che siano proprio e solo frutta e verdura a determinare questo effetto positivo sulla salute delle arterie, ma i dati sembrano promettenti e sono a sostegno delle iniziative promosse per aumentare il consumo di vegetali e frutta nei più giovani» conclude Miedema.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
Alimentazione
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
Alimentazione
17 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
Con la rucola, dai un calcio all’osteoporosi
Alimentazione
16 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Con la rucola, dai un calcio all’osteoporosi
L'esperto risponde