Meno problemi metabolici con la mediterranea

11 dicembre 2009
News

Meno problemi metabolici con la mediterranea



La dieta mediterranea ha un importante ruolo nella prevenzione della sindrome metabolica che, secondo l'Organizzazione mondiale della sanità è quella condizione patologica in cui sono presenti almeno tre delle seguenti alterazioni: ipertensione arteriosa, livelli elevati di grassi o di glucosio nel sangue, ridotti valori del colesterolo "buono" e obesità. Queste le conclusioni dello studio pubblicato su American Journal of Clinical Nutrition in cui gli autori, prendendo in esame 2.730 individui non affetti da diabete e di età media pari a 54 anni, hanno valutato la protezione offerta da un'alimentazione di tipo mediterraneo nei confronti dello sviluppo di alterazioni metaboliche che a loro volta predispongono ad altri gravi stati patologici, quali il diabete 2 e le malattie cardiovascolari. Dopo un periodo medio di osservazione pari a sette anni, l'osservanza di abitudini alimentari mediterranee è risultata associata a una riduzione della circonferenza vita, dei livelli plasmatici di glucosio a digiuno e di grassi. Per i consumatori assidui di cibi mediterranei è stata, inoltre, registrata una minore incidenza di sindrome metabolica rispetto a coloro che ne hanno fatto scarso impiego (38,5% contro 30,1%). (L.A.)


Am J Clin Nutr. 2009;90(6):1608-14


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Alimentazione
21 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
Alimentazione
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
L'esperto risponde