Stress nemico del sesso per le neo-mamme

05 luglio 2016
News

Stress nemico del sesso per le neo-mamme



Stress nemico del sesso per le neo-mamme


Diventare genitori per la prima volta è una grande gioia ma è anche un grande impegno che condiziona la vita dei neo-genitori aumentando il livello di stanchezza e di stress e influenzando negativamente anche il rapporto di coppia, in particolare nella sfera sessuale.

«Quando la neo-mamma è troppo preoccupata per il suo nuovo ruolo di genitore, la sua soddisfazione sessuale peggiora e di conseguenza peggiora anche quella del partner» spiega dalle pagine della rivista Sex Roles Chelom Leavitt dottorando alla Penn State University (Usa) e primo autore di una ricerca che ha coinvolto 169 coppie che avevano avuto da poco il loro primo figlio. «Tutte le coppie coinvolte nella ricerca erano eterosessuali e nella maggior parte dei casi sposate» continua l'autore, che assieme ai colleghi ha valutato il livello di stress legato al ruolo di genitori dei neo-papà e delle neo-mamme dopo sei mesi dalla nascita del figlio e dopo un anno ha invece posto domande sulla soddisfazione sessuale di coppia.

«Dai nostri dati emerge che in linea generale le coppie erano "in qualche modo soddisfatte", ma le risposte erano molto variabili e la soddisfazione era più bassa quando il livello di stress della neo-mamma era più alto» spiegano i ricercatori ricordando che per gli uomini il discorso è risultato un po' diverso: solo lo stress della moglie e non il proprio stress influenza negativamente la vita sessuale dei neo-papà. «Accudire un bambino è faticoso e il peso della nuova responsabilità è sicuramente elevato, ma i cambiamenti osservati nella vita sessuale della coppia dopo l'arrivo del primo bimbo non sono legati solo a questo» aggiunge Lonnie Barbach, psicologo alla University of California di San Francisco ricordando che anche l'allattamento al seno e una certa insoddisfazione per la propria immagine dopo il parto possono avere un effetto negativo sulla vita sessuale delle donne.

Nonostante lo stress, dallo studio emerge però che le donne sono comunque più soddisfatte della propria vita sessuale rispetto agli uomini: 69 per cento rispetto a 55 per cento.
«È probabilmente un problema di aspettative» chiariscono gli autori: «Le donne dopo un anno dal parto potrebbero essere felici del fatto che la vita sessuale sta riprendendo, mentre gli uomini probabilmente avrebbero sempre voluto di più». Come affrontare il problema? Niente discussioni pesanti o accuse al partner, ma un atteggiamento collaborativo e propositivo.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO
Patologie


Calcolo della data presunta parto
Potrebbe interessarti
Come evitare le fratture delle ossa: dieci regole
Salute femminile
22 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Come evitare le fratture delle ossa: dieci regole
Candida, cosa fare
Salute femminile
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Candida, cosa fare
Amenorrea e oligomenorrea: ormoni e omeopatia possono essere d’aiuto
Salute femminile
07 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea e oligomenorrea: ormoni e omeopatia possono essere d’aiuto
L'esperto risponde