Cinture di sicurezza e air-bag per “salvare la faccia” in auto

04 agosto 2016
News

Cinture di sicurezza e air-bag per "salvare la faccia" in auto



Cinture di sicurezza e air-bag per “salvare la faccia” in auto


Gli esperti non si stancano di ripeterlo: allacciare le cinture ed essere certi che tutti i dispositivi di sicurezza obbligatori sulle auto siano ben funzionanti rappresentano i primi e fondamentali passi per utilizzare un autoveicolo senza rischi, o perlomeno riducendo al minimo i rischi. In particolare, grazie alle nuove tecnologie per airbag e cinture di sicurezza si possono ridurre in modo significativo le fratture al volto, come spiega dalle pagine della rivista Journal of the american medical association - Jama un gruppo di ricercatori statunitensi.

«Tra i pazienti ricoverati nei centri traumatologici dopo un incidente stradale, molti presentano fratture facciali» afferma Scott Chaiet, autore della ricerca e chirurgo testa-collo presso la University of Wisconsin quando è stato condotto lo studio. Dopo aver analizzato i dati relativi a oltre 518mila persone presentatesi presso un centro traumatologico in seguito a un incidente stradale tra il 2007 e il 2012, Chaiet e colleghi sono giunti alla conclusione che utilizzare cinture e avere un airbag può davvero fare la differenza almeno per quanto riguarda le fratture al volto.

«I nostri dati indicano che l'airbag da solo riduce del 18 per cento la probabilità di fratture facciali, mentre la cintura di sicurezza allacciata riduce tale probabilità addirittura del 43 per cento» dichiara l'autore che poi aggiunge: «E se i due dispositivi sono utilizzati contemporaneamente la probabilità di "salvare la faccia" è ancora più elevata». In effetti dall'analisi è emerso che tra i pazienti visitati per un trauma facciale in seguito a un incidente d'auto, tre su cinque non disponevano di alcuna protezione al momento dell'impatto, circa il 6 per cento aveva un airbag funzionante, il 27 per cento le cinture di sicurezza e meno del 7 per cento entrambi i dispositivi. «Non c'è dubbio che la grande riduzione dei traumi facciali grazie all'airbag è legata soprattutto ai progressi tecnologici che negli ultimi 10-15 anni hanno reso questo strumento sempre più sicuro ed efficace» conclude Chaiet.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Gotta, una nuova terapia per una malattia dei nostri giorni
Scheletro e articolazioni
26 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Gotta, una nuova terapia per una malattia dei nostri giorni
Mani e polsi in crisi, ma è proprio colpa dei nostri device?
Scheletro e articolazioni
07 febbraio 2018
Notizie e aggiornamenti
Mani e polsi in crisi, ma è proprio colpa dei nostri device?
Settimana bianca in tutta sicurezza
Scheletro e articolazioni
02 febbraio 2018
Notizie e aggiornamenti
Settimana bianca in tutta sicurezza
L'esperto risponde