Prevenzione oncologica a tavola

18 marzo 2010
News

L'olio di oliva in piazza per la prevenzione oncologica



La prevenzione contro i tumori passa anche dalla tavola, perché la cattiva alimentazione è all'origine di circa il 35% delle malattie oncologiche. A ricordarlo è la Lega italiana lotta contro i tumori (Lilt), che ha dato il via alla nona edizione della Settimana nazionale della prevenzione oncologica, in programma fino a domenica nelle principali piazze italiane. «Oggi il 56% delle persone che si ammala di cancro riesce a guarire» spiega il presidente della Lilt, Francesco Schittulli «ma c'è ancora molto da lavorare soprattutto nella prevenzione. Servirebbero campagne di informazione che fin dalla scuola educhino i bambini a stili di vita sani». A cominciare, appunto, dall'alimentazione. Per seguire un regime corretto, ricordano alla Lilt, basta seguire la dieta mediterranea: frutta fresca e verdure ogni giorno, così come pesce e legumi e, naturalmente, l'olio extravergine di oliva. Non a caso, fino a domenica i volontari della Lilt raccoglieranno contributi a favore dell'associazione offrendo in cambio proprio una bottiglia d'olio extravergine. Inoltre le porte degli oltre 390 punti prevenzione Lilt resteranno aperte ai cittadini per offrire i servizi di informazione e prevenzione primaria e secondaria. Per conoscere giorni e orari di apertura dei punti prevenzione Lilt, chiamare il numero verde 800-998877.



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Alimentazione
21 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
Alimentazione
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
L'esperto risponde