Dipendenti da cibo spazzatura

29 marzo 2010
News

Dipendenti da cibo spazzatura



Se per droga si intende qualcosa che nel suo consumo genera modificazioni nel sistema cerebrale di ricompensa e soddisfazione, il cibo può essere una droga vera e propria. Questo fenomeno è stato osservato in modelli animali di obesità, in cui le cavie venivano nutrite con alimenti tipicamente chiamati junk-food, cibo spazzatura. Nei tre anni di ricerca, sono state nutrite con una dieta ad alto contenuto calorico, che contemplava cibi come pancetta, salsicce e cheesecake, e quando questi alimenti venivano sostituiti con alimenti più equilibrati, gli animali rifiutavano di nutrirsi per due settimane sfiorando quasi la denutrizione. Gli autori hanno verificato che alimenti ad alta densità calorica e apprezzati al palato alterano i meccanismi cerebrali di ricompensa e soddisfazione con un impatto molto elevato simile a quanto avviene con droghe come la cocaina e l'eroina. In sostanza, per una compromissione dell'equilibrio chimico dei centri cerebrali legati al piacere, le cavie diventano meno sensibili alla loro originaria percezione del senso di soddisfazione e più portate a una iper-alimentazione compulsiva. Queste osservazioni spiegherebbero le difficoltà nei soggetti obesi nel gestire l'impulso della fame nella scelta degli alimenti. (S.Z.)


Potrebbe interessarti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Alimentazione
21 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
Alimentazione
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
Cefalea
Mente e cervello
18 giugno 2018
Patologie
Cefalea
L'esperto risponde