Meglio partorire in Italia

20 aprile 2010
News

Meglio partorire in Italia



E' l'Italia il paese ideale per diventare mamme, almeno dal punto di vista materno. Lo dice una ricerca di due team accademici, dell'università statunitense di Washington e di quella australiana del Queensland, condotta mettendo a confronto i dati anagrafici e sanitari di 181 nazioni: con quattro morti materne ogni 100.000 nati vivi, l'Italia si colloca al primo posto nella classifica dei paesi dove è più sicuro diventare mamme. Seguono subito dietro Svezia e Lussemburgo, mentre gli Stati Uniti si fermano al 39esimo posto. Orgoglio nazionale a parte, l'indagine offre diversi elementi di ottimismo: il numero di donne morte per gravidanza o parto calerebbe costantemente dal 1990 a un ritmo dell'1,4% all'anno; meglio ancora ad andare più indietro nel tempo: nel 1980 i decessi materni ogni 100.000 nati vivi erano 422, nel 2008 sono scesi a 251, con un crollo del 35%. Come conferma la ricerca, pubblicata sul Lancet, fanno da apripista i paesi del nord del mondo, ma progressi rilevanti sono stati registrati anche nelle aree in via di sviluppo. È il caso, scrivono gli studiosi, di Egitto, Cina, Ecuador e Bolivia. «Sono risultati incoraggianti e abbastanza sorprendenti, ma ci sono ancora troppe mamme che muoiono nel mondo». Se non altro gli sforzi possono essere concentrati: circa l'80% dei decessi materni si concentra in 21 Paesi e il 50% addirittura in sei. E se il trend generale è positivo, in otto zone del pianeta si registrano andamenti di segno opposto, in testa Afghanistan e Zimbabwe.



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Calcolo della data presunta parto


Potrebbe interessarti
Come evitare le fratture delle ossa: dieci regole
Salute femminile
22 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Come evitare le fratture delle ossa: dieci regole
Candida, cosa fare
Salute femminile
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Candida, cosa fare
L'esperto risponde