Più separazioni dopo il tumore al seno

27 aprile 2010
News

Separazioni dopo la guarigione dal tumore al seno



Il 25% delle donne che guariscono dal tumore al seno lascia il proprio partner, nella maggioranza dei casi perché non ha saputo essere all'altezza della prova. È uno dei dati che si possono trovare nel libro "Ho vinto io", presentato l'altro ieri al Senato dall'Aiom, l'Associazione italiana di oncologia medica. Il volume vuole essere innanzitutto un tributo alle donne che hanno vinto la loro battaglia contro il carcinoma alla mammella: è un numero in costante crescita - attualmente sono più di 400mila - e se fino a qualche tempo fa era già un traguardo sopravvivere alla malattia, oggi queste donne riescono anche a riprendersi la propria vita. E se un quarto di loro dice addio al marito o al compagno, il 40% ritorna al lavoro dopo due mesi e il 5% mette al mondo un figlio. «L'incidenza del tumore alla mammella è in crescita in tutto il mondo» ricorda Carmelo Iacono, presidente di Aiom «ma la sua mortalità è in costante diminuzione: in Italia, negli ultimi 5 anni è scesa dell'11,2% tra le donne al di sotto dei 49 anni». Insomma, sempre più donne escono dalla malattia con la voglia di ricominciare una vita normale. «La gravidanza è l'esempio più forte di questo nuovo approccio» ha spiegato Francesco Cognetti, direttore del dipartimento di Oncologia dell'Irccs Regina Elena. Rimangono purtroppo alcuni ostacoli. Secondo l'Aiom il 35% delle donne che ricomincia a lavorare dopo la malattia si sente discriminata e il 25% deve accettare mansioni diverse: i diritti a tutela del paziente per il reinserimento sul lavoro, in sostanza, non sarebbero sempre riconosciuti.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Calcolo dei percentili di crescita


Potrebbe interessarti
Candida, cosa fare
Salute femminile
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Candida, cosa fare
La carne rossa nella dieta mediterranea
Tumori
11 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
La carne rossa nella dieta mediterranea
Amenorrea e oligomenorrea: ormoni e omeopatia possono essere d’aiuto
Salute femminile
07 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea e oligomenorrea: ormoni e omeopatia possono essere d’aiuto
L'esperto risponde