Il cattivo esempio dei genitori fumatori

03 giugno 2010
News

Genitori fumatori, cattivo esempio per i figli



Non solo i peccati dei genitori, ma anche i vizi, possono ricadere sui figli, soprattutto se il vizio è il fumo. Infatti, se mamma e papà non sono fumatori, i figli lo diventano soltanto nel 15% dei casi; ma se solo uno dei due fuma, la percentuale cresce al 25% e arriva addirittura al 36% se il vizio è condiviso da entrambi. I dati arrivano dalla ricerca, condotta tra aprile e maggio, dalla Fondazione Veronesi su un campione di 4.000 ragazzi di 23 scuole milanesi. Promosso dal Comune del capoluogo lombardo, lo studio è stato presentato al convegno organizzato dall'Istituto superiore di Sanità in occasione della Giornata mondiale senza tabacco: «È la conferma che l'esempio dei genitori è fondamentale» ha commentato Paolo Veronesi «il rischio che un ragazzo tra i 14 e 19 anni fumi è amplificato dall'influenza familiare». La ricerca peraltro rivela che tra i giovani il vizio del tabacco rimane moderato: in media si consumano sette sigarette al giorno, circa la metà di quelle fumate dagli adulti. «E più della metà dei ragazzi intervistati vorrebbe già smettere» ha detto ancora Veronesi. «Diventa utile allora rivolgere un messaggio ai genitori perché diano loro per primi il buon esempio».


Potrebbe interessarti
Infarto. Riconoscerlo nelle donne
Cuore circolazione e malattie del sangue
13 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Infarto. Riconoscerlo nelle donne
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Infanzia
08 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini