Troppi farmaci, fumo e droghe tra i giovani

08 giugno 2010
News

Troppi farmaci, fumo e droghe tra i giovani



Sono stati presentati i risultati di un'indagine promossa dal dipartimento di Fisiopatologia medica della università La Sapienza di Roma e dalla Società italiana di andrologia e medicina della sessualità (Siams), realizzata in occasione della campagna "Amico Andrologo" nei licei e negli istituti tecnici di sei regioni della penisola (Lazio, Veneto, Campania, Toscana, Marche, Puglia). È emerso un preoccupante consumo di farmaci: il 6% dei ragazzi dell'ultimo anno delle superiori assume ansiolitici, l'11% ne fa uso quotidiano e il 12,6% aveva iniziato prima dei 13 anni. Ma anche di droghe: il 46% ha provato almeno una volta uno stupefacente, marijuana nel 45% dei casi; popper nel 13,5%; cocaina l'8%; allucinogeni il 5%; ecstasy il 4%; Lsd e acidi il 3,4%; anfetamine il 3%; eroina lo 0,9%. Il primo spinello in genere si fuma a 15 anni e poi per il 5,5% diventa un'abitudine quotidiana, settimanale per il 14,5% del campione. Il ricorso alle altre droghe rimane invece occasionale per il 23% di chi le ha provate. Il 50% dei diciottenni assume in media sei bevande alcoliche al mese, concentrate nel week-end nei due terzi dei casi. A fumare le sigarette si inizia già a 13 anni e a 18 il 35% fuma ancora, tutti i giorni il 75% con una media di 2 pacchetti a settimana.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
La diversità potente
Mente e cervello
24 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
La diversità potente
Cefalea
Mente e cervello
18 giugno 2018
Patologie
Cefalea
Energia Mentale
Mente e cervello
27 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Energia Mentale
L'esperto risponde