Il fumo passivo stressa la psiche

09 giugno 2010
News

Il fumo passivo stressa la psiche



Rinunciare al gusto di accendersi una sigaretta non sempre mette a riparo dai pericoli del fumo, anche quelli meno noti. Secondo i risultati di uno studio condotto da Mark Hamer del university College di Londra, e pubblicati sugli Archives of general psychiatry, il fumo passivo sembrerebbe causare stress psicologico e aumentare il rischio di finire in ospedale per qualche disturbo psichiatrico. Hamer e colleghi hanno monitorato 5.560 adulti non fumatori (età media 49,8 anni) e 2.595 con il vizio (età media 44,8) senza precedenti mentali. I partecipanti sono stati valutati con un questionario sul disagio psicologico, i ricoveri in ospedali psichiatrici sono stati registrati nel corso di più di sei anni di follow-up e l'esposizione al fumo passivo tra i non fumatori è stata invece valutata dosando i livelli di cotinina nella saliva, un marker biochimico «affidabile e valido di esposizione alla nicotina» secondo gli autori. È emerso che un'alta presenza di cotinina era collegata a una maggior probabilità di soffrire di stress e di essere ricoverati in ospedale psichiatrico per depressione o schizofrenia.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Cefalea
Mente e cervello
18 giugno 2018
Patologie
Cefalea
Campagna Chi non fuma sta una favola
Apparato respiratorio
31 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Campagna "Chi non fuma sta una favola"
Energia Mentale
Mente e cervello
27 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Energia Mentale
L'esperto risponde