Troppa chimica in camera del bimbo allergico

25 ottobre 2010
News

Troppa chimica in camera del bimbo allergico



La rivista Plos One ha pubblicato una ricerca svedese condotta su bambini con asma e allergie per valutare possibili fattori di rischio nelle abitazioni in cui vivono. La valutazione è stata fatta grazie a un confronto tra 198 bambini con asma e allergie e 202 controlli sani, e tra le analisi dell'aria delle loro camere da letto per monitorare diversi gruppi di composti chimici. È emerso che la presenza di composti come gli eteri del glicole propilenico (Pge), piuttosto comuni in molte vernici e nei prodotti per le pulizie, aumentavano di tre volte il rischio. «Questo studio ha dimostrato per la prima volta che la concentrazione di Pge nelle camere da letto è legata a un maggior rischio di rinite allergica, asma ed eczema nei bambini» spiega Carl Gustaf Bornehag che ha condotto lo studio «con un aumento che varia dal 50 al 180%. Un'alta concertazione di queste sostanze è anche legata a una maggiore presenza nei bimbi degli anticorpi per altri allergeni, come quelli dei gatti e dei cani o dei pollini».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Calcolo dei percentili di crescita
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Infanzia
08 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Epistassi, come comportarsi
Infanzia
03 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Epistassi, come comportarsi
L'esperto risponde