L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

17/09/2006 06:03:43

Perchè mi comporto così?

Salve, sono una ragazza di 25 anni e da 6 anni e 9 mesi sto assieme ad un ragazzo (il mio primo e unico ragazzo), con il quale mi sono sempre trovata bene, nonostante i tanti problemi causati dai miei genitori, in quanto, pur non conoscendolo, non hanno mai accettato la nostra storia perchè non è in possesso di un diploma ma di una semplice licenza di terza media. Da un anno a questa parte ho iniziato a chattare, anche se il mio intento non è mai stato quello di conoscere realmente le persone o di farci una storia, ma solo di conversare e scambiare idee e opinioni...Purtroppo devo dire che alla fine anche io ci sono caduta. Mi sono...diciamo cosi...infatuata di una persona che non conoscevo, ci siamo sentiti per telefono per 3 mesi, l'ho incontrato 2 volte e con lui ci siamo fermati al bacio.Poi è finita, perchè mi sono resa conto della cretinata che stavo facendo, ma anche perchè lui, si è allontanato, dicendo che era meglio cosi, che non era giusto nei confronti del mio ragazzo. Adesso, mi è capitato ANCORA!Mi sento da 7 mesi con un'altro ragazzo, il quale dice di essere innamorato di me, che è molto geloso, e per questa sua gelosia...non so per quale motivo, gli ho mentito, dicendo che mi ero lasciata con il mio ragazzo per stare con lui, e invece non è cosi. Adesso, siccome dovro andare a fare un corso nella citta di provenienza di questo ragazzo, Ci siamo messi d'accordo per incontrarci e stare assieme 3 giorni...Lui spera di poter fare l'amore con me...e se devo essere sincera anche io forse lo desidero...Il mio ragazzo di tutto questo non si è mai accorto di nulla, ma so ke se io andro da questo ragazzo, lui (ma anche l'altro ragazzo) scoprira sicuramente tutto, perche ci sentiamo abitualmente 3-4 volte al giorno, tutti i giorni quando non stiamo assieme. Premetto che non so per quale motivo mi stia comportando cosi...nonostante sappia che sia tutto sbagliato.Sono sempre stata una ragazza timida e rispettosa delle regole, degli altri,e di me stessa. Ho paura...oltre a perdere il mio ragazzo e la sua stima e fiducia, di perdere stima e fiducia in me stessa. Ma non riesco a fermarmi. Cosa devo fare... Sono davvero preoccupata. Ma in fondo questa cosa voglio farla. Forse ho bisogno solo di sentirmi dire da qualcuno che NON DEVO FARLO perchè è un errore...ma nessuno sa di questa "storia" iniziata in chat... Oltre tutto questo ragazzo, era in depressione quando abbiamo iniziato a sentirci, e lui dice che grazie a me è riuscito ad uscirne, o comunque a reagire e a vedere le cose piu in maniera positiva. Non voglio fargli del male...ma purtroppo mi sa che devo decidere. O faccio male a tutti quanti (compresa me) continuando a dire bugie, oppure la smetto, e mi faro odiare da tutti, e faro stare malissimo 2 persone a cui tengo tantissimo. Ma Ripeto...non RIESCO a fermarmi. Sono sempre li a pensare...ma poi le mie azioni sono completamente diverse dalle decisioni prese. UFFI... Che fare?? Mi vergogno anche di me stessa!
UN saluto e ringraziamento anticipati.
Spero di ricevere al piu presto una risposta, siccome la mia partenza sarà il 29 di questo mese...Ma so che è quasi impossibile.
A presto, C.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del20/09/2006

Mi pare di capire che il suo problema non è tanto il tradimento in sè, quanto la sua sensazione di essere un po' troppo passiva di fronte a queste situazioni. E' vero ch eè lei a cercare le occasioni, ma poi non sa come gestirle e allora si lascia andare a quel che capita.
Credo che dietro tutta questa storia ci sia una sua ancora immatura personalità. Forse lei ha voglia di avere nuove esperienze di vita, ha voglia di uscire dalla routine, ha voglia di non sentirsi vincolata da obblighi e responsabilità.
Questo è il vero problema! Cerchi di capire dentro di sè quanto le piace la sua vita e quanto la vorrebbe cambiare. Infatti queste relazioni di chat fanno pensare al desiderio di evadere, senza responsabilità, senza vincoli. Niente di male, purchè lei ne sia consapevole e non trasformi tutto ciò in una vera dipendenza, cioè arrivi a non poter vivere senza le chat.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra