L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Cuore

23/02/2007 18:26:21

Problema calze Sigvaris

Gentili Dottori,
vi scrivo per la mia nonna. E' una donna anziana di 76 anni,in sovrappeso, conduce una vita relativamente sedentaria, soffre di colesterolo alto (ereditario), soffre di ipertensione e di palpitazioni (extrasistole) e da sempre presenta vene varicose su entrambe le gambe e tendenza a gonfiori delle caviglie (suppongo per il peso).
La scorsa estate si è sottoposta a Ecolordoppler, con referto:
" L'ESAME EVIDENZIA CIRCOLO VENOSO PROFONDO PERVIO E CON SISTEMI VALVOLARI CONTINENTI BILATERALI. GROSSE SAFENO FEMORALE E SAFENO POLPITEA NORMALI CON VALVOLE CONTINENTI. VENE GRANDI SAFENE CON INCONTINENZA FRANCA BILATERALE E PERFORANTI DI GAMBA INCONTINENTI A DESTRA . VENE PICCOLE SAFENE CONTINENTI."
Successivamente, il medico specialista ke ha prescritto:

* Gambaletti in cotone SIGVARIS
(KKL1^ - 20-30mmHg, AD, 221 pa)
[questi non le hanno mai procurato fastidi o dolori di alcun tipo]

* Mezza coscia SIGVARIS multifibra
(KKL2^ - 30-40mmHg, AF 702
Sanagens mezza coscia 140 den
[ entrambi i modelli le hanno procurato bruciori e pizzicori dei capillari di gambe e caviglie] --> sono normali questi fastidi? deve continuare a portarle o è meglio evitare? quale è il significato di questi fastidi? esiste eventualmente un gel o una crema per evitare il disturbo e poter al contempo indossare le calze?

Grazie per la cortese attenzione prestata e scustemi per il tempo che vi ho rubato.
In attesa di una vostra risposta vi ringrazio in anticipo e con la presente vi porgo i miei più cordiali saluti.

F. P.


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del26/02/2007

E' difficile poter fornire una risposta attendibile a distanza a questo quesito: i dati riferiti andrebbero rapportati alla sintomatologia e integrati con l'indispensabile esame clinico (visita). Pertanto, con i limiti di un giudizio a distanza, posso solo dirle che, soprattutto in una persona anziana, la prescrizione di una calza elastica va fatta anche in base al reperto ecocolor doppler del versante arterioso. Tenga inoltre presente che l'uso di una calza elastica, soprattutto se a mezza coscia o collant, è subordinato alla attitudine alla deambulazione, mentre la immobilità totale o parziale potrebbero rappresentare una controindicazione. Anche la particolare conformazione degli arti va tenuta presente nella scelta del modello più adatto.

Dott. Lucio Piscitelli
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia vascolare, angiologia
NAPOLI (NA)


Altre risposte di Cuore







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra