L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

11/07/2006 22:22:18

Problema non riscontrato...Aiuto!

Ho 32 anni,è da circa sei mesi che ho un problema, è iniziato tutto con un tremore al dito medio e all'anulare, dopo qualche giorno mi sono accorto che con non riuscivo a sollevare il dito pollice. Così mi sono rivolto ad un neurologo il quale mi ha ricoverato, ho fatto vari accertamenti: Elettromiografia, Elettroencefalogramma, Risonanza Magnetica al braccio e alla mano, Tac all' Encefalo, Positivi Evocati Somato Sensoriali, tutto ciò riscontrandomi una leggera peritendinite, ordinandomi pillole di cortisone che naturalmente non hanno prodotto nessun risultato positivo! Successivamente mi sono rivolto ad un altro neurologo il quale mi ha ricoverato altrove e dove mi hanno fatto una Risonanza Magnetica e una Tac al collo e mi hanno riscontrato una compressione cervicale c3 c4 - c5 c6, mi hanno rifatto l'elettromiografia dove hanno riscontrato una possibile compressione sul nervo interosso posteriore (radiale) ,e i muscoli tricipide e deltoide hanno portato problemi, di conseguenza il neurologo non ha confermato la diagnosi, pensando che ci sia qualcosa a monte (compressione nervo-radiale)ma non specificando cosa fosse, inoltre provandomi i riflessi del muscolo tricipide sono carenti. Il dottore mi ha detto che un caso simile non le era mai capitato poichè non riesce a capire il punto di partenza che porta tutti questi disturbi poichè in tutto ciò ho problemi motori ma non di sensibilità. Sono stato dimesso dicendomi che devo aspettare circa 3/4 mesi prima di operarmi per vedere ulteriori sviluppi,e per capire il punto preciso da operare.
DOMANDA: Secondo lei è possibile una diagnosi simile?
DOMANDA: E' possibile che abbia una compressione tra spina dorsale e gomito?
DOMANDA: Secondo lei è necessario che effettui qualche altro esame più preciso, sempre se esiste?
DOMANDA: Secondo lei ai tempi d'oggi e possibile uscire da due ospedali con una patologia definita rara ma non diagnosticata?
DOMANDA: Conosce un centro specializzato in questi problemi neuro-fisiologici?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del15/07/2006

Intanto se i Suoi disturbi riguardano il dito medio e l'anulare, il nervo radiale non c'entra, semmai il nervo mediano.
Questo nervo è composto da fibre che provengono dalle radici cervicali C5,C6, C7, C8 e D1. La sofferenza di tale nervo può essere dovuta a una sua compressione o al passaggio nel polso (sindrome del tunnel carpale) o per irritazione/compressione della sua radice di origine cervicale.
Se sono interessati anche il tricipite e il deltoide le radici responsabili sono C5 e C6.
L'esame elettromiografico dovrebbe evidenziare la sede d'origine della compressione.
Si rivolga a un Neurochirurgo che valuterà la RMN e Le saprà indicare l'iter diagnostico-terapeutico da seguire.
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra