L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

09/01/2007 14:12:17

Resistenza neuroni

Volevo chiederle se sa se i neuroni a livello cerebrale possono soffrire di contraccolpi non macroscopici come quelli degli incidenti stradali, ma comunque intensi, e le faccio l'esempio di quello che mi é capitato ieri mattina: mentre andavo a trovare dei miei amici di famiglia, sono entrato nel loro condominio, e per cercare la scala giusta tenevo lo sguardo orizzontale, non avvedendomi dello scalino, alto circa venticinque centimetri, a scendere, difficile da individuare, che precedeva l'ingresso: ho fatto per appoggiare il piede come se lo scalino non ci fosse, e sono andato giù con tutto il peso del corpo sulla gamba destra, tenuta rigida per lo spavento, non mi aspettavo quel dislivello, anche il collo era rigido, quindi l'urto si é trasmesso praticamente per intero al cranio, e ho sentito un forte contraccolpo a livello della testa, (io sono alto un metro e novanta per ottantacinque chili) tanto che dopo avevo anche fastidio ai muscoli del collo, dietro soprattutto, mi chiedo se questo sobbalzo a livello del cranio non sia dannoso per i neuroni, per il cervello, in generale, visto che tempo fa ho studiato, all'università, per l'esame di neuropsicologia, che gli incidenti che danno luogo a traumi cerebrali, oltre che nel punto in cui il capo urta contro qualcosa, sono dannosi anche nell'area esattamente aopposta, per il fenomeno del contraccolpo, ad esempio, se in un impatto frontale contro qualcosa il cervello urta contro la calotta cranica nel suo lobo frontale, "rimbalza" subito dopo, all'interno del cranio, nel suo polo opposto, quello occipitale, causando danni anche lì... nel caso della mia "caduta" dovrebbe essere stato sottoposto a forte sollecitazione il lobo temporale nel suo settore basale, ovvero limbico, dove hanno sede la regolazione delle emozioni e la loro interpretazione e gestione, e la motivazione, e il controllo del comportamento nella zona frontale... mi può dire qualcosa a proposito, se é possibile che ci sia un danno a livello di questi neuroni? la ringrazio della sua cordiale attenzione,
dott.l.p.


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del12/01/2007

Una delle funzioni del liquido cefalo-rachidiano è proprio quella di attutire colpi e contraccolpi assorbendo e distribuendo l'energia che viene applicata sulla superficie del cranio. Si può pertanto escludere che, a causa del piccolo incidente descritto, possano essersi verificate lesioni dell'encefalo o dei neuroni.

Saluti.

Dott. Massimo Muciaccia
Specialista attività privata
Medicina Territoriale
Specialista in Neurologia
BARI (BA)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra