L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Allergie

02/06/2007 00:17:27

RGE

Mio figlio ,ha 15 anni,soffre di reflusso gastroesofageo da 5 anni.
La PH-metria ha ha rilevato un RGE acido patologico di notevole entità prevalentemente diurno, serale e post-prandiale.
L' Rx esofageo con mdc e apparato digerente:ha rilevato:schisi dell' arco posteriore di S1; dopo somministrazione di mdc transito esofageo nella norma.Durante l'esecuzione dell'esame si sono verificati almeno 2 episodi di RGE con risalita del mdc fino al terzo medio dell' esofago.
E' stata effettuata EDGS che ha rilevato a livello precardiale eritrema in prossimità della linea Z e minima erosione lineare .Cardias continente a riposo, ma debolmente incontinente sotto sforzo. La mucosa duodenale nella prima e nella seconda porzione appare diffusamente iperemica.
Questo è l' ultimo referto risalente a maggio 2007.
Il ragazzo in passato è stato trattato con compresse di Antra da 20mg due volte al dì. Poi la dose e' stata scalata da 2 compresse di 10mg al, fino ad arrivare a 10 mg al dì.
Con l' ultimo referto siamo dovuti ritornare a 20mg due volte al dì anche perchè la situazione del ragazzo è peggiorata.
I dottori hanno aperto l' ipotesi che si debba arrivare a fare un intervento.
Prima di arrivare a questa soluzione vorrei sapere se la medicina alternativa offre altre soluzioni..
In attesa di risposta vi ringrazio della cortese attenzione e della disponibilità.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del05/06/2007

Cara signora,
provare prima di intervenire non è errato.
La motilità alterata del tubo digerente di suo figlio merita attenzioni diverse da quelle sinora messe in atto.
lei non ha parlato di alimentazione per quanto lo riguarda, nè di quante volte ha assunto antibiotici o altri farmaci,nè se ha risvegli notturni.
Questo è quello di cui si interessa , oltre ai normali accertamenti, il medico di medicina integrata.
Provi a consultarne uno ; alla peggio si troverà al punto in cui è ora, anche se non lo penso.


Dott. Raffaele Pastore
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
JESI (AN)


Altre risposte di Allergie







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra