L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

21/06/2006 15:02:18

Rm encefalo

Caro dottore, ho già piu volte scritto, ma ancora non ho avuto la risposta.
il 23/12 ho avuto un malore e ho perso conoscenza per alcuni secondi.
Premetto che era un periodo di molto lavoro, ho eseguito esami del sangue tutto nella norma, una curva glicemica
che è risultata fiacca cioè più elevata la risposta insulinica che quella glicemica.
poi mi sono sottoposta ad una Rm cervicale in quanto avevo sempre male al collo e accusavo vertigini, mi hanno riscontrato un'ernia in C6/C7 ed il neurologo mi ha consigliato ancora di effettuare un RM encefalo in quanto non si spiegava le mie vertigini (che poi sono senso di non equilibrio) ed una visita dall'ottorino.
la visita orl è risultata negativa, mentre la Rm encefalo ha rilevato delle granulazioni iperlucenti interessanti la materia bianca nella zona frontale sinistra di incerta eziologia e di non sicuro risultato patologico, mentre per il restante tutto negativo.
al controllo successivo il neurologo non mi ha dato una spiegazione certa di queste granulazioni, mi ha chiesto se in passato avevo avuto crisi epilettiche cosa che io non ho mai avuto.
D omanda: mi devo preoccupare ? devo eseguire a termine altre RM di controllo? Possono queste granulazioni sinonimo di eventuali malattie future? Possono essere collegate alle vertigini? Premetto che mi sono sottoposta a terapie laser co2 per l'ernia e un pò sono calate, ma non passate?


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del24/06/2006

Gentile signora,
le sensazioni di instabilità possono derivare indirettamente dall'ernia cervicale a seguito di vari meccanismi antalgici che coinvolgono i nuscoli del collo.
Per quanto riguarda l'esito della RMN encefalo è difficile dare una interpretazione senza visionare le immagini.
Bisognerebbe valutare se è opportuno l'intervento sull'ernia cervicale e poi se è il caso di procedere ad ulteriori esami, non ultimo l'esame del liquor. Ne parli con il Suo neurologo.
Mi faccia sapere
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra