L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Cuore

18/06/2004 17:25:19

Rottura di vena in seguito a presunto trauma

Gent.mo Dott. ho effettuato un doppler in quanto mi sono ritrovato con un piede gonfio, dolente e tanti capillari rotti, all'improvviso. Il doppler ha segnalato la rottura di una vena causata da trauma. Di che natura possa essere il trauma non lo so. Il rimedio proposto è: compresse, pomate e fasciatura per 7 gg. Ho una perplessità sulla fasciatura, da quando è stata effettuata, la gamba mi duole.- Devo assolutamente tenerla? grazie x la risposta

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del23/06/2004

Il bendaggio se ben fatto è il miglior presidio terapeutico in quanto riduce l'edema, aumenta la velocità di riassorbimento dell'ematoma, migliora la pompa muscolare e con essa il ritorno del sangue al cuore.
Importante è camminarci su. Se il dolore dovesse aumentare far verificare che non ci siano cingoli (giri troppo stretti rispetto ad altri) o che non sia allergica alla colla dei cerotti poichè quella delle bende può determinare delle vere e proprie Ustioni .

Dott. Gabriele Luigi Turco
Medico Ospedaliero


Altre risposte di Cuore







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra