L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Chirurgia estetica

28/10/2006 19:59:43

Seno rifatto

Le volevo chiedere se le donne che hanno il seno rifatto possono allattare il proprio bambino?E se hanno la montata lattea ?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del01/11/2006

Buongiorno,
le rispondo volentieri in quanto è una domanda frequente nelle giovani donne che desiderano sottoporsi ad una mastoplastica additiva.
- Non vi è nessuna interferenza tra allattamento e protesi al seno. Già anni fa studi scientifici internazionali hanno rilevato la presenza di microparticelle di silicone nel latte materno che però non creano alcun problema al lattante in quanto il silicone è inerte, non provoca allergie, non è dannoso e comunque non viene assorbito dall'intestino finendo nelle feci del neonato. Per di più le protesi di nuova generazione, con gel ad alta coesività, dovrebbero risentire ancor meno di questo fenomeno.
- Interfenze con la montata lattea sono rare.
Questo problema potrebbe sussistere invece con alcune procedure di rimodellamento ghiandolare della mammella tipo mastopessi o mastoplastiche riduttive. Nella mia esperienza difatti la scelta della tecnica chirugica, meno invasiva e traumatica per la componente duttale e ghiandolare, tiene sempre in conto l'età della ragazza e la sua intenzione ad allattare.
Invece, per quanto riguarda cambiamenti di forma del seno dopo la montata lattea, questi possono sempre accadere indipendentemente dall'aver subito una mastoplastica in precedenza.dipende in generale dal tipo di tecnica.
Se non fossi stato sufficentemente chiaro può sempre ricontattarmi.
Cordiali saluti


Dott. Egidio Riggio
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
MILANO (MI)


Risposta del02/11/2006

Gentilissima paziente non ci sono almeno secondo le linee guida delle più illustri Società di Chirurgia Plastica che indichino rischi nell'allattamento dopo un intervento di mastoplastica additiva.Infatti si sà che il nostro corpo reagisce alla presenza della protesi formando una capsula periprotesica che isola la protesi (di qualunque materiale sia composta),dal resto dei tessuti,compreso quello ghiandolare mammario.

Cordialmente saluto e resto a sua disposizione per ulteriori consulti.

Dott. Danilo De Gregorio
Casa di cura privata
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
PERUGIA (PG)


Risposta del06/11/2006

Gentile Sig.ra,
prima di rispondere alla sua domanda sarebbe opportuno capire se l'impianto delle protesi è avvenuto retromuscolare oppure in sede sovramuscolare e quale è stato l'accesso della protesi, oltre al tipo di protesi.
Nel primo caso con l'inserimento della protesi x via trancutanea a livello del solco mammario non vi sono problemi x l'allattamento.
X le altre situazioni è sempre necessario valutare che tutte le protesi ai siliconi hanno un trasudamento dalla stessa protesi di molecole di siliconi, oltre al fatto che impianti di protesi transareolare determinano una parziale riduzione della fuoriuscita del latte materno .
Infine le protesi sovramuscolari determinano una riduzione per compressione del volume mammario.

Un cordiale saluto


Dott. Alberto Capretti
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
MILANO (MI)


Altre risposte di Chirurgia estetica







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra