L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

28/10/2004 13:32:09

Terapie aggiuntive

Salve, sono Gino di Frosinone.
Vi spiego in breve il motivo che mi ha spinto ad inviarVi la presente.
Sono il papà di una splendia bambina di 5 anni affetta da "TETRAPARESI SPASTICA". Arianna, mia figlia appunto, è normalissima sotto l'aspetto intelletivo e dell'apprendimento, frequenta regolarmente la scuola ed è ben inserita, ha però problemi motori, causati soprattutto dalla spasticità muscolare e dal precario senso dell'equilibrio. La bambina da sempre effettua fisioterapia tutti i giorni, ed è seguita attualmente presso il "centro disabilità" della U.S.L. di Bologna per quanto concerne appunto la parte motoria. Ed eccomi al motivo di questa lettera, io e mia moglie spesso ci chiediamo se quello che stiamo facendo sia il massimo che si possa fare (credo che succeda a tutti i genitori con problemi simili ai nostri), abbiamo sempre il dubbio che ci possano essere delle novità tecnologiche o curative che potrebbero fare al caso di nostra figlia ma che magari non ne siamo a conoscenza, ecc. ecc., ecco quello che vorrei sapere è qual'è, se esiste, il centro o la persona, in Italia, più all'avanguardia e maggiormente specializzato per la patologia di mia figlia, o eventualmente anche all'estero.
Spero di essere stato abbastanza conciso e di essermi espresso bene per far capire di cosa abbiamo bisogno e soprattutto se è questa la sede giusta per chiedere questo tipo di informazioni. vi ringrazio infinitamente per l'attenzione che presterete alla presente e spero di ricevere quanto prima notizie. Le notizie che riporto nella scheda seguente sono naturalmente riferite a mia figlia.
Distinti saluti
Gino





Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del02/12/2004

La tetraparesi spastica è ben conosciuta come situazione patologica. Anche la causa della patologia di sua figlia probabilmente è già nota. Se è solo l'aspetto motorio compromesso, dovrebbe essere possibile agire sull'ipertono muscolare con sistemi un pò più energici che la sola fisoterapia: Per esempio: farmaci miorilassanti; iniezioni di tossina botulinica nei muscoli più spastici; impianto di pompa intratecale al baclofene. Un neurologo o un fisiatra o un ortopedico infantile potranno senz'altro spiegarle meglio queste opzioni.

Dott. Claudio Crisci
Casa di cura convenzionata
NAPOLI (NA)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra