L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

11/01/2005 00:18:27

Tumore cerebrale

A mia madre è stato diagnosticato ad agosto un carcinoma duttale (g3) alla mammella. E' stata quindi sottoposta a resezone mammaria con dissezione ascellare da cui è risultato un pacchetto linfonadale fortemente impegnato.
Dopo 2 mesi accusava eccessiva debolezza e scarsa lucidità.Sottoposta a risonanza magnetica è risultato un versamento ematico dato da una lesione all' ipotalamo di 3 cm.
I medici hanno subito pensato a una metastasi, l' hanno trattata con cortisone e ci hanno consigliato di sottoporla a radioterapia su guida stereotassica.
Al confezionamento della maschera la lesione risultava però ridotta dell' 80%. 6 ggdopo la sopensione del cortisone la lesione era tornata a 3 cm. Hanno quindi cominciato a pensare a un linfoma o adenoma o ad un' infiammazione, ma nessun esame a cui è stata sottoposta ha confermato i sospetti: radiografie negative,scintigrafia negativa, studio del liquor negativo ecc...
Non riuscendo a capire la natura della lesione, e di conseguenza la terapia da seguire, ci hanno proposto di sottoporla a un intervento chirurgico per via frontale...
Possibile che non ci sia un' altro modo per capire di che si tratta?
grazie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del13/01/2005

un tentativo meno aggressivo potrebbe essere una biopsia stereotassica

Dott. Lorenzo Cuomo
Medico Ospedaliero
NAPOLI (NA)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra