L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Cuore

19/07/2005 12:52:45

Vena safena

Salve,durante una visita specialistica il medico mi ha riscontrato un'insufficenza venosa della safena con conseguente dilatazione di un tronco della stessa. Tale dilatazione con il passare del tempo stà diventando evidente (esteticamente).Il chirurgo mi ha consigliato l'operazione.Vorrei sapere quali sono le varie tecniche e se dovrei aspettare di operarmi dopo eventuali gravidanze per rischio ricomparse. Grazzie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del22/07/2005

Credo che vi sia un errore nell'età indicata, vista la prospettiva di gravidanze. Attualmente il trattamento delle varici degli arti inferiori, dopo una opportuna valutazione clinicostrumentale, si avvale di diverse tecniche chirurgiche (legature, stripping corto o lungo, flebectomie con miniincisioni, CHIVA ecc.) tutte eseguibile in regime ambulatoriale o di day-surgey, che da sole o opportunamente combinate si adattano alle diverse situazioni. assicurando TUTTE, se praticate da persona esperta, anche un ottimo risultato estetico. Più recentemente sono entrate in uso e si stanno diffondendo tecniche endovascolari con laser, che non consentono la crossectomia (tempo fondamentale) e sono indicate per safene non troppo tortuose e di calibro non eccessivo (varici ??); anche in questo caso si tratta di porre una giusta indicazione e di valutare se vi siano effettivi vantaggi. L'intervento chirurgico può poi richiedere una integrazione con scleroterapia. Non le consiglio di rimandare l'intervento, se necessario, poichè le varici stesse potrebbero complicarsi durante la gravidanza o il parto (flebiti, ecc.). Si tratta semmai di rivedere il problema dopo e effettuare eventuali "ritocchi": la terapia dell'insufficienza venosa in ogni caso non si esaurisce con il solo intervento chirurgico; si tratta di affezioni che vanno seguite e controllate nel tempo.

Dott. Lucio Piscitelli
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia vascolare, angiologia
NAPOLI (NA)


Altre risposte di Cuore







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra