L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

24/06/2005 14:34:21

Vertigini

Buon giorno sono Isabella e ho 39 anni. Scrivo per sottoporre il mio problema. Da Ottobre dello scorso anno ho incominciato ad avere vertigini, non fortissime, ma mi portavano ad avere sempre quel senso di poco equilibrio o di pendere da un lato, mal di testa e senso di stanchezza per quasi tutta la giornata. Dopo un'indagine audio vestibolare dove non è risultato niente di anomalo, ho fatto una Tac alla testa e alla rachide cervicale, avendo sofferto fin dall'età di 8 anni di una grave forma di scoliosi, ma non è risultato anche qui niente di grave. A seguire una visita neurologica durante la quale il medico mi ha detto che si poteva trattare di attacchi di panico, visto che mi trovavo in un periodo di particolare stress. Ho fatto la cura che mi ha prescritto ma ad essere sincera sono state quasi più male di prima. Terminato il periodo di cura mi sono rivolta, su consiglio di un ortopedico ad un chiropratico, perchè secondo lui soffro di spondilosi alla rachide cervicale e il problema poteva essere risolto con la tecnica chiropratica. Per circa due mesi sono stata un pò meglio ma adesso che siamo arrivati alla fine di Giugno accuso nuovamente i miei disturbi e ciò vertigini fin dal primo mattino, nausea. a volte forte mal di testa e senso di spossatezza. Non so più cosa fare, mi sono rivolta ad un nuovo ortopedico al quale chiederò se è il caso di fare altre indagini più approfondite, ma nel frattempo volevo avere anche il Vs. parere. Cosa può essere? Può essere utile effettuare una Risonanza Magnetica alla testa? Grazie per l'attenzione e confido in un Vs. cortese riscontro.
Isabella Ligi

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del27/06/2005

Dovrebbe affrontare non solo il problema delle vertigini ma anche quello del mal di testa che sono spesso associati (valutare se è di tipo emicranico o meno). Dice che si è già rivolta ad un Neurologo, ma non è specificata la terapia che sarebbe risultata inefficace. Innanzi tutto, data la negatività degli esami finora effettuati, credo sia opportuno rassicurarLa. Sarebbe comunque utile un controllo neurologico (non è detto che la prima diagnosi e la terapia fossero corrette, un secondo tentativo sarebbe certamente lecito...). Le consiglierei una valutazione ORL, in quanto le vertigini non sempre sono diagnosticabili con il solo esame oto-vestibolare; la Risonanza Magnetica la farà solo dietro prescrizione specialistica, perché nel Suo caso potrebbe essere inutile.

Dott. Marco Trucco
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Neurofisiopatologia
Specialista in Neurologia
PIETRA LIGURE (SV)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra