L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

02/07/2006 20:19:21

ALLA C.A DEL DR MOSCHINI

GENT. MO DR MOSCHINI,
LI HA RISPOSTO AD UNA DOMANDA RIGUARDANTE UN REFERTO CHE LE INVIO DI NUOVO, GIUSTO PER RICORDARGLIELO:
"referto: flogosi moderata.
presenti i bacilli di Doderlein e flora batterica mista.
presenza di metaplasia tubarica.
presenza di intensa ipercheratosi con squame cornee disperse e talora aggregate in piccoli lembi e con lienve anisoccariosi delle ombre nucleari.
assenza di lesioni intraepiteliali o neoplastiche maligne."
PRATICAMENTE VOLEVO AGGIUNGERE CHE IL RISULTATO E' USCITO DA UN PAP TEST FATTO PER INDIVIDUARE SE C'ERA IL VIRUS DELL'HPV E INDIVIDUARNE IL GENOTIPO MA E' RISULTATO NEGATIVO. ORA A DISTANZA DI 7 MESI LO STO RIESEGUENDO, PER CONFERMA. IL REFERTO FU DATO IN SEGUITO AD UNA COLPOSCOPIA. SPERO DI AVERLE DATO MAGGIORI INFORMAZIONI, ANCHE PERCHE' A QUESTO PUNTO NON CAPISCO PERCHE' IL MIO GINECOLOGO MI ABBIA DETTO CHE NON C'è NULLA. DISTINTI SALUTI, M. b.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del05/07/2006

presenza di metaplasia tubarica.
intensa ipercheratosi con squame cornee disperse e talora aggregate in piccoli lembi e con lienve anisoccariosi delle ombre nucleari.

Ho messo i dati salienti del referto, che indicano chiaramente la tendenza a formare un carcinoma del collo dell’utero, certamente, non domani mattina, occorreranno certamente molti anni, perché questo evento si verifichi, ma sicuramente si verificherà, le sue cellule lo stanno manifestando, ed è ben descritto in letteratura internazionale, ma non solo l’esperienza, almeno la mia, così riconferma, deriva dalla scrupolosa anamnesi che raccolgo, certamente mi fornisce informazioni preziose sulla prevenzione da applicare.
Queste lesioni, sono provocate principalmente dal Papilloma virus, che se non trovato localmente, non vuol dire che non è presente, semplicemente, non sono stati messi in atto tutti quei requisiti per poterlo trovare; il Papilloma non vive solamente sul collo dell’utero, ma in tutto l’organismo, quindi andrebbe fatta la PCR, sul sangue, che non viene mai eseguita.
Il virus è diffuso in tutto l’organismo, dove può provocare, negli organi cavi, papillomi, escrescenze, da cui il nome; quei papillomi dell’intestino, dei seni paranasali, possono avere questa origine? Io penso proprio di si, avendo trovato il virus anche nei seni paranasali.
Con lo scopo e l’intento di rilevare le varie problematiche derivanti da questo virus, come da altri, per ricercare le cause e i motivi per cui si manifestano le patologie o i sintomi vaghi e aspecifii, quale agente patogeno ha permesso l’ingresso o mantiene la presenza, ho in studio esami strumentali di medicina convenzionale e biologica, che in tempo reale, mi permettono di seguire il ragionamento diagnostico e terapeutico, mi permettono di individuare la presenza di agenti patogeni e di altre problematiche, rispondere ai quesiti posti dalla persona in esame.
Quindi va cercato non solo il papilloma, in maniera adeguata, ma anche altri agenti patogeni.
Eseguire un esame in colposcopia del collo dell’utero, con prelievo accurato delle cellule, esame accurato del medesimo, eseguire foto, ricerca:
HPV (Ricerca del genoma quantitativo) (o Human papilloma virus)
HPV (Ricerca del genoma tipizzazione)(o Human papilloma virus)
Saluti Alberto Moschini




Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra