L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

27/10/2005 16:23:46

Ancora ernia del disco - c.a. dr. MIGLIACCIO

GENT.MO dr. Migliaccio sono Raffaella, 33 anni, le ho gia' scritto mesi fa per la mia ernia del disco...dopo la prima oper. i dolori sono ripresi..direi ancora piu' forti...rsm di fine luglio evidenziava sempre fuoriscita di materiale discale...non convinto mio marito ha chiesto un consulto al prof. BOCCARDO (s. corona...pietraligure)..che ha messo per iscritto il fatto che purtroppo (x me) ero stata operata nello spazio soprastante e non in L5 S1..passato il primo attimo di stupore ci siamo letteralmente precipati in ospedale a Torino dove hanno ammesso l'errore..per carita'...la conseguenza e' stata un secondo intervento (8 sett) effettuato direttamente dal primario: prolungamento della cicatrice esistente fino alla spinosa di S1. preparaz doccia paravert sx, si rileva ipertrofia del legamento giallo che viene rimosso..stenosi recesso laterale che ancora la radice..plastica del recesso e progressiva liberazione della radice, al di sotto si rileva ernia subespulsa. Si esporta il materiale erniato con toilette dello spazio. la radice e' cosi del tutto liberata. abbondanti lavaggi ecc. ecc...Ora quello che vorrei sapere da lei e' questo; ok sono spariti completamente i dolori alla gamba sx e ho ricominciato a camminare...ogni tanto ho qualche fitta alla parte bassa della schiena ma mi hanno detto che per tre mesi dopo oper e' normale...e' vero?' Sto facendo fisioterapia e i risultati si vedono x fortuna...mi e' ancora proibito sia guidare la macchina che andare in bicicletta anche se lo stare seduta non mi da' piu' problemi...mi hanno detto di camminare molto e cosi' faccio due lunghe passeggiate (circa 4 km) al giorno...l'unica cosa che ho notato e' che quando sto seduta per un po' oppure alla sera sdraiata sul divano..quando mi alzo mi sento completamente "incriccata"..e' normale ? non ho ancora fatto rsm di controllo perche' devono passare almeno un paio di mesi...e' scontato il mio terrore (a livello mentale e di dolore)per un'eventuale recidiva...quando e come potrebbe riformarsi??? e sarebbe possibile un trapianto di disco intervertebrale...?? La ringrazio e mi scuso per questa lunga mail

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del30/10/2005

Cara signora Raffaella,
se è vero che la prima volta è stata operata allo spazio sbagliato,questo è un errore inescusabile poichè vi è la possibilità di eseguire, durante l'intervento, il controllo del livello su cui intervenire con le immagini in radioscopia.
Da quanto dice la situazione è del tutto migliorata dopo il secondo intervento eseguito allo spazio giusto e questo sta a significare la buona riuscita. I residui sintomatologici che dice sono abbastanza normali, anche in relazione alla contrattura muscolare che solitamente si verifica, in quanto l'incisione dei muscoli e il loro scollamento provocano questo tipo di reazione. Le indicazioni che Le hanno dato vanno bene. Possono essere utili cicli di massaggi muscolari e qualche miorilassante per pochi giorni.
Per quanto riguarda la cosiddetta recidiva di ernia discale essa puo' verificarsi in qualsiasi momento della vita, ma in un'altra sede discale e non in quella operata, se operata bene, poichè nessun tessuto o organo si riforma. Quando si parla di recidiva si intende la sfortunata e rara eventualità di fuoriuscita di qualche frammento residuo che in genere è impossibile da rimuovere: ma questa è l'eccezione, seppur possibile, e non la regola.
Non esiste, ancora, il trapianto di disco. E' possibile invece applicare nello spazio intersomatico (fra i due corpi vertebrali) delle protesi o dei supporti, ma per tale evenienza vi sono ben precise indicazioni, cioè non si applicano regolarmente come "sostituti" del disco rimosso.
Spero di aver soddisfatto le sue domande, sempre disponibile, La saluto con cordialità



Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra