L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

01/12/2006 16:47:22

Anemia sideropenica post mestruale

Gentile Dottore,
ho sempre sofferto di anemia sideropenica (attualmente: emoglobina = 10, ferro = 11, ferritina = 4) ma fino a tre anni fa la cosa non mi preoccupava perchè attribuivo la causa alle mestruazioni. Oggi, invece, non mi so spiegare perchè ancora ne soffro (attualmente: emoglobina = 10, ferro = 11, ferritina = 4). La gastroscopia e la ricerca di sangue occulto nelle feci hanno dato esito negativo.
Prima di sottopormi alla colonscopia, vorrei sapere se ci sono altri esami che posso effettuare per scorpire la causa dell'anemia. Inoltre, vorrei sapere se l'anemia è causata solo da emorragie o se ci sono altre possibili cause.
Ringrazio e saluto distintamente.
l.c.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del04/12/2006

Premesso che le emorragie non devono necessariamente essere imponenti per dar luogo ad anemie (bastano, ad esempio, semplici stillicidi cronici dipendenti da Emorroidi o anche da un semplice leggero sanguinamento conseguente al lavaggio dei denti) oltre che dalle perdite la carenza di ferro può derivare da una carenza di assorbimento (e tenga presente che la specie umana assorbe il ferro con un'efficienza molto limitata, tant'è vero che a compensare questo handicap provvede la notevole parsimonia con cui il nostro organismo se ne libera.Inoltre alcuni alimenti contengono il ferro in forma meglio assorbibile come le carni, ad esempio; attenzione, invece, al fegato che ne contiene tanto, ma in forma poco assorbibile. Poco assorbibile è anche il ferro vegetale, ma può aiutare ad assorbirlo meglio la contemporanea assunzione di vitamina C che non è necessario acquistare in farmacia:è sufficiente prendere l'abitudine, ad esempio, di bere l'acqua, durante i pasti, con del succo di limone spremuto dentro o di assumere, in contemporanea, frutti che contengano tanta vitamina C (i kiwi, per esempio, ne contengono anche più degli stessi agrumi). Saluti

Dott. Vincenzo Martucci
Medico Ospedaliero
Specialista in Ematologia
UDINE (UD)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra