L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

20/08/2001

ANSIA

E' giusto curarla con psicofarmaci, opure un'adeguata terapia psicoanalitica farebbe capire all'interessata, perchè debba vivere sempre con la sensazione che capiti qualcosa, di incertezza, di insicurezza, di infelicità? Mi stò ponendo questa domanda da tempo ma ancora non so' cosa sia giusto.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del30/08/2001

I farmaci sono come dei "salvagenti" in questo campo. Cioè debbono e possono essere usati solo per tempi limitati e secondo un preciso criterio, altrimenti si cade in un uso cronico senza risolvere i propri problemi.
Inoltre sembra opportuno definire meglio il termine " Ansia ". All'interno di esso vi sono molti tipi di "disagi" di varia intensità che vanno trattati, se necessario, in modo differente fra loro.
Ancora non è possibile porsi un'alternativa tra FARMACI e PSICANALISI perch‚ quest'ultima è solo una delle PSICOTERAPIE che possono essere utilizzate.
E poi perch‚ mai la semplice scoperta del perch‚ si è ansiosi può risolvere il problema ? Le cose non stanno necessariamente in questo modo. Più importante è trovare uno psicoterapeuta che sia in grado di proporre una modalità di aiuto sul "come" risolvere il proprio problema di Ansia . Accanto alla psicoterapia psicanalitica, consideri anche la possibilità di una psicoterapia cognitivo comportamentale.

Dott. MAURO MILARDI
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra