L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

03/10/2007 09:26:07

Attivtà sportiva e prolasso

Sette anni fa mi è stato diagnosticato un lieve prolasso mitralico. Ho controllato il problema ogni due anni e ho proseguito l'attività agonistica. Al rinnovo del cerficato di quest'anno il medico dopo test sottosforzo rilevava aritmie alle quali ha dato importanza ma non ha negato l'attività come arbitro di calcio. Mi chiedo ? Ci sono quadri clinici che comunque possono anche non essere compromettenti ? Il mese prima aveva rifatto l'ecodoppler al cuore confermando il prolasso mitralico di lieve entità.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del06/10/2007

Lei si rimetta alla valutazione della Visita di Idoneità sportiva che prevede la valutazione collegiale di Cardiologo e Medico dello Sport e stia tranquillo.
Il sistema italiano in materia è il più avanzato al mondo.

Distinti saluti.

Dott. Leonardo Di Ascenzo
Medico Ospedaliero
Specialista in Cardiologia
SAN DONA' DI PIAVE (VE)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra