Sigarette ancora più dannose se radioattive

01 giugno 2011
News

Sigarette ancora più dannose se radioattive



sigarette isotopi radioattivi piombo polonio


Un'analisi condotta sulle prime 10 marche di sigarette più vendute in Italia, ha riscontrato la presenza elevata di isotopi radioattivi del piombo e del polonio. Lo afferma uno studio dell'Istituto superiore di sanità, realizzato in collaborazione con l'Università di Bologna e con l'Enea, e presentato a Roma in occasione della Giornata mondiale contro il tabacco, che si celebra il 31 maggio. In tutte, sono state trovate quantità elevate di due isotopi: in media 13,5 mbq per il piombo e 15 mbq per il polonio per ogni sigaretta. La quantità stimata per un anno, per chi fuma 20 sigarette al giorno, corrisponde a una quantità pari a 25 radiografie al torace. «Il polonio radioattivo è uno dei più potenti agenti cancerogeni del fumo di tabacco» si legge nello studio «ed è uno dei responsabili del cambiamento del tumore polmonare da squamoso e indifferenziato a piccole cellule a adenocarcinoma».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Schede patologia


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Tosse, un aiuto dall’omeopatia
Apparato respiratorio
07 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Tosse, un aiuto dall’omeopatia
12 strategie contro il male del secolo
Tumori
06 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
12 strategie contro il male del secolo
Melanoma, nuovo ciclo di incontri per pazienti e familiari
Tumori
17 febbraio 2018
Notizie e aggiornamenti
Melanoma, nuovo ciclo di incontri per pazienti e familiari
L'esperto risponde