24/02/05  - Denti che si allargano - Malattie infettive

24 febbraio 2005

Denti che si allargano




Domanda del 24 febbraio 2005

Domanda


buongiorno ho 28 anni e ho levato l'apparecchio da un anno, prima avevo i denti superiori larghi e in fuori ora li ho dritti, ma il dentista mi raccomanda di tenere l'apparecchio notturno, non per tot tempo, ma praticamente sempre, perchè altrimenti i denti si sposterebbero, mi ha detto che il problema è il parodonto, se è saldo non succede nulla, altrimenti i denti si allargano a ventaglio. Io so che questi apparecchi notturni post apparecchio fisso dopo un certo periodo non si devono più portare perchè i denti si stabilizzano, perchè i miei non si stabilizzano? Volevo anche sapere perchè il mio parodonto non è saldo. Grazie Luca
Risposta del 27 febbraio 2005

Risposta


Caro amico, tenga presente che:
1) i denti sono soggetti a un movimento in senso mesiale (ovvero verso il centro dell'arco dentale) per tutto il corso della nostra vita
2) chi è stato trattato per malocclusione dentaria può essere soggetto a "recidive" dovute comunque anche alla normale traslazione dentaria; pertanto in molti casi viene attuata una contenzione.

Per quanto corcernente il suo parodonto sono diverse le variabili da analizzare.
Occorrebbe valutare la sua igiene orale, la sua cresta ossea ecc...
le consiglierei quindi di valutare una visita presso un parodontologo.



Dott. Alessandro Ahrens
Odontoiatra
NOCCIANO (PE)



Il profilo di ALESSANDRO AHRENS
Risposta del 28 febbraio 2005

Risposta


vorrei sintetizzare: se l'igiene orale è buona, se si controlla il tartaro annualmente e non c'è una paradenziopatia in atto (volgarm: piorrea) e la stabilizzazione post ortodontica è stata prolungata per un anno l'apparecchio mobile notturno potrebbe essere ancora portato per un certo numero di mesi. Non ci dovrebbe essere quindi necessità di portare l'apparecchio ancora oltre e meno che mai per tutta la vita.

Dott. alessandro romano
Specialista attività privata
ROMA (RM)



Il profilo di ALESSANDRO ROMANO
Risposta del 28 febbraio 2005

Risposta


I denti si spostano perchè soggetti a spinte lievi ma continuate, essenzialmente durante la deglutizione, da parte della lingua, delle guance e delle labbra. Altro importante fattore di spostamento é costituito dalla mancanza di sufficienti appoggi sui denti posteriori per cui gli anteriori si toccano e possono essere spinti in avanti. La lingua in deglutizione esercita anche sulle ossa una pressione che può essere un'ulteriore causa di spostamento dei denti così come una disarmonia nella contrazione dei molti muscoli interessati.
La recidiva dopo un trattamento ortodontico é un rischio sempre presente.
Per minimizzarlo é opportuno rivolgersi 1)a chi conosca la semeiotica neuro-muscolare (kinesiologia applicata) per poter effettuare una riarmonizzazione dei muscoli coinvolti e 2) a chi sia in grado di esercitare, ove fosse necessaio, opportune manipolazioni craniche ovvero un bravo osteopata.
Ambedue sono figure ancora rare in Italia ma, cercando, (vedi anche in internet) si possono trovare.


Dott. Giuliano Pellizzari
Odontoiatra



Il profilo di GIULIANO PELLIZZARI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Malattie infettive

Potrebbe interessarti
Le novità del decreto legge sui vaccini
Malattie infettive
24 maggio 2017
Focus
Le novità del decreto legge sui vaccini