L'esperto risponde

Domanda di: Mente e cervello

16/02/2006 22:02:29

ERNIA CERVICALE C5C6 ESPULSA A SINISTRA

HO 37 ANNI E SABATO 11/02/06 MI HANNO DIAGNOSTICATO CON RSM UN'ERNIA CERVICALE ESPULSA A SINISTRA.
POSSO TENTARE UNA TERAPIA CONSERVATIVA CON OZONO TERAPIA?
IL DOLORE CHE MI HA COLPITO IL 20/01/06 SI E' PRESSOCHE' CALMATO MA VIVO NELLA PAURA DI CONSEGUENZE IRREPARABILI.
SE MI DEVO SOTTOPORRE AD UN INTERVENTO MI SA CONSIGLIARE I CENTRI MIGLIORI.
GRAZIE.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:

Risposta del19/02/2006

E' sicuramente indicato tentare la via "conservativa" dato che l'intervento a livello della colonna cervicale è sempre un intervento di una certa entità, malgrado attualmente sia eseguito senza particolari complicanze. E' importante, però, che lei tenga sotto controllo l'ernia sia valutando eventuali deficit o denervazione con l'EMG sia attraverso la RMN per evidenziare un'eventuale sofferenza midollare che impone l'intervento.

Dott. Edoardo Gentile
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurologia
TORINO (TO)

Risposta del20/02/2006

Gentile signora, concordo in parte con il collega che Le ha già risposto, ma se l'ernia è espulsa a mio parere bisogna intervenire.
L'intervento, se eseguito da mani esperte, non pone particolari rischi, ritenendo che la cronica compressione sulle radici o sul midollo potrebbe causare complicanze non necessariamente gravi ma potenzialmente tali.
Ancora se l'ernia è espulsa non vi sono terapie alternative al classico intervento di discectomia per via anteriore con tecnica microchirurgica ed eventuale innesto di cage o protesi.
In italia vi sono ottimi centri di neurochirurgia che eseguono questo intervento, compreso l'Ospedale dove io lavoro e dove eseguo tali interventi,ma per le regole di questo sito non posso indicarli.
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)



Altre risposte di Mente e cervello


© RIPRODUZIONE RISERVATA