L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

24/06/2006 18:20:43

IL MIO FIDANZATO HA UN TUMORE AL CERVELLO

AL MIO FIDANZATO, CHE VIVE A TORINO ED HA 23 ANNI, E' STATO DIAGNOSTICATO UN TUMORE AL CERVELLO, NON SO SE BENIGNO O MALIGNO, PERO' RIFIUTEREBBE DI CURARSI CON LA CHEMIOTERAPIA.CHE ALTRE CURE CI SONO?QUANTE POSSIBILITA' HA DI FARCELA?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del28/06/2006

La gravità dei tumori cerebrali è data dal fatto se sono benigni o maligni ed inoltre dalle dimensioni, dalla localizzazione, dal tasso di crescita e dal loro grado istologico. Anche il tumore benigno, poiché è a contatto con strutture delicatissime (tessuto cerebrale) e cresce in un luogo non espansibile (scatola cranica) può diventare estremamente pericoloso e deve essere prima o poi rimosso chirurgicamente. Per il tumore maligno, per esprimere un giudizio, valgono le considerazioni di cui sopra (tipo istologico, grado di malignità etc.), comunque è in genere indicata prima la rimozione chirurgica poi la radioterapia e/o la chemioterapia. Un’ultima considerazione: dalla sua lettera deduco trattarsi di un tumore primitivo dell’encefalo, se fosse metastatico (vale a dire a partenza da un altro organo e migrato all’encefalo) bisognerebbe fare delle considerazioni un po’ diverse.

Dott. Roberto Bertoncelli
Medico Ospedaliero
Specialista in Geriatria
Specialista in Medicina interna
Specialista in Psicologia
BOLOGNA (BO)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra