L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

25/07/2008 20:58:06

Informazione

Buonasera gentile Dottore, avrei un quesito da porLe.
Frequento da quasi 2 anni una persona che ha con se un bambino di 7 anni (la mamma lo ha abbondonato all'eta di 18 mesi e ha vissuto in una casa-famiglia fino ad aprile del 2007).
Ora da 5 mesi sono in attesa di un bambino e volevo sapere come mi devo comportare con l'altro figlio del mio compagno.
Io a questo bambino (quello di 7 anni) gli voglio bene, ed ogni tanto quando lo rimprovero e dico che una cosa secondo me non si fa sia a lui che al padre, il padre mi dice: "fai così perchè non è figlio tuo". Cosa devo fare? In attesa di una Sua risposta, porgo distinti saluti.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del28/07/2008

L'integrazione in un'unica famiglia è sicuramente, in questo caso, una cosa delicata. Penso che dovreste chiarire bene il vostro ruolo di genitori per poter assumere comportamenti univoci con il bambino più grande che avrà bisogno di essere indirizzato come tutti i bambini, pur sentendosi amato.

Dott. Mauro Milardi
Specialista attività privata
Specialista in Anestesia e rianimazione
Specialista in Igiene e medicina preventiva
Specialista in Psicologia
ANCONA (AN)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra