L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

29/10/2007 19:36:57

Informazioni sul colesterolo

Buonasera. Ho 39 anni.

Ho effettuato le analisi del sangue e, con mia grande sorpresa, ho trovato il valore di colesterolo leggermente elevato : 224.

Premesso che non sono un fumatore, né un soggetto soprappeso (altezza m. 1,65; peso Kg 64) , cammino regolarmente a piedi, e che ho solo il valore del colesterolo totale ( no hdl o LDL) temo che sia dovuto ad un disordine di carattere alimentare.


Il medico mi ha detto di non preoccuparmi e di continuare poiché potrebbe essere solo un caso e che non si può intervenire sull’alimentazione perché l’unica cosa che aumenta il colesterolo sono i formaggi ed io non ne mangio assolutamente e mi ha dato solo del Danacol e prescritto la ripetizione delle analisi tra due-tre mesi.

Tuttavia, verificando i cibi contenenti colesterolo, ho visto che i dolciumi ed anche alcuni tipi di pesce (calamari, totani, polipi) sembrano contenere elevati valori di colesterolo.

Ebbene io mangio molti dolci ed anche i pesci sopra indicati ( non meno di 3 volte a settimana) perché per il resto non mangio altri tipi di pesce.

Chiedo : E ‘ possibile che sia dovuta a tale alimentazione?.

Ma i calamari ed in genere il pesce non contengono colesterolo buono? ( come detto non conosco il valore del colesterolo Hdl).

In relazione agli altri valori delle analisi sono tutti nella norma (segnalo glucosio 92, ma trigliceridi 167) e controllo costantemente la pressione che, senza l’ausilio di farmaci, raramente supera i 120/ 80.
Sarei grato di un parere.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del01/11/2007

Complimenti per la sua aprofondita analisi: è certamente vero che i crostacei ed alcuni alimenti (non soltanto i formaggi ma anche tutti i derivati del latte e dell'auovo) di comunre consumo contengono colesterolo "cattivo". In linea di principio privilegi i grassi animali a qualli vegetali, continui la vita "attiva" e carica d'interessi (anche sanitari!) e scelga un medico in grado di "competere" e soddisfare la sua preziosa curiosità.

Prof. Luciano Pagliari
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
ROMA (RM)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra