L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

18/05/2006 12:10:07

MONONUCLEOSI

SPETT. DOTTORE. LE SCRIVO PERCHè NON SO PIU' DOVE CERCARE RISPOSTE. MIA SORELLA, 31 ANNI, DA 7 MESI è MALATA DI MONONUCLEOSI. LINFONODI SU COLLO, INGUINE, FEBBRE OGNI 3 SETTIMANE CIRCA, STANCHEZZA, FORTI SUDORAZIONI LA NOTTE. ARRIVA A CAMBIARSI ANCHE 3 PIGIAMI. I MEDICI DICONO CHE IL VIRUS USCIRA', CHE BISOGNA AVERE PAZIENZA, MA SONO PASSATI 7 MESI, E LE CONDIZIONI RIMANGONO TALI. COME MI POSSO COMPORTARE? SONO QUASI ALL'ESASPERAZIONE. IN ATTESA DI UNA SUA CORDIALE RISPOSTA COLGO L'OCCASIONE PER PORGERE DISTINTI SALUTI

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del21/05/2006

C'è da dire che , purtroppo, non è disponibile un antivirale efficace in vivo contro l'EBV, anche se il maribavir potrebbe esserlo potenzialmente. Dunque si deve usare la terapia tradizionale che include anche i corticosteroidi.
Sarà opportuno effettuare periodicamente controlli ematologici periodici, per diagnosticare tempestivamente eventuali complicanze.
Cordiali saluti.

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)


Risposta del21/05/2006

La medicina biologica ha molte armi contro i virus, vanno adeguatamente individuati, calcolata la loro presenza, accertate le altre patologie che accompagnano la patologia, le altre precedenti che hanno permesso l’instaurarsi del virus. Informare il sistema immunitario, aiutarlo a portare via il virus. Per fare tutto questo, ho in studio esami strumentali che mi permettono di seguire tutto il ragionamento diagnostico, stabilire e eseguire una terapia appropriata, tale che riporti tutto il sistema immunitario alle condizioni iiziali fisiologiche. Purtroppo la medicina convenzionale ha poche armi, fra cui il cortisone che abbassando eccessivamente il sistema immunitario, già compromesso dal virus, ne permetterebbe la diffusione. Aspettare che si verifichino le complicanze, è veramente inopportuno, quando si può intervenire adeguatamente in tempo eseguendo una terapia causale e preventiva.
Saluti










Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra