L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

25/03/2007 11:36:19

Monorene-Gotta-Somministrazione intermittente dell'Allopuro

Ho 63 anni, ho un rene soltanto (in seguito a nefrectomia nell'anno 1990, per tbc). Dal 2004 (dopo un primo attacco acuto di gotta all'alluce del piede sinistro con dolore lancinante) ho scoperto di essere malato di gotta a causa di una uricemia, del valore sempre superiore a 7 nelle varie analisi mensili o trimestrali (spesso 7,2, ma talvolta anche 8, ed una sola volta 9,3). Per correggere l'uricemia, prendo Allopurinolo nella seguente dose: 1 sola compressa da 100 mg/giorno, ma soltanto nei primi 10 gg. di ogni mese. Sto prendendo la dose così ridotta e ad intervalli, per paura di sovraccaricare di lavoro il rene. Sono ora preoccupato perchè, dopo una caduta (per essere inciampato su un marciapiede) nell'ottobre dello scorso anno, ho avuto un secondo attacco di gotta, questa volta al polso ed all'alluce della mano sinistra: non ho voluto prendere FANS o pomate perchè il calore il rossore il gonfiore ed il dolore erano un grossissimo fastidio ma tollerabile; dopo circa 5 mesi è ora passato.
Durante e dopo questo secondo attacco, ho continuato regolarmente a prendere Allopurinolo nella dose solita di 1 sola compressa da 100 mg/giorno, soltanto nei primi 10 gg. di ogni mese. Non ho avuto il coraggio di aumentare la dose di Allopurinolo perchè temo che possa danneggiarmi il rene. Piuttosto, sto bevendo più acqua oligominerale alcalina: 2 o più litri/giorno, di cui circa tre bicchieri la mattina appena sveglio, una spremuta di limone diluita in acqua a giorni alterni, 3 bicchieri di Idrolitina a giorni alterni. Inoltre, ho eliminato quasi del tutto carni di qualunque tipo, salumi, asparagi, piselli e funghi freschi (di cui ero ghiotto), formaggi grassi.
Risultati dell'ultima analisi fatta a fine febbraio 2007: uricemia 5,89, creatinina 1,09, azotemia 26.
Vi chiedo se ha senso proseguire con la somministrazione intermittente dell'Allopurinolo + una dieta così rigida, oppure se è opportuno seguire uno schema diverso ,esempio 50 mg al giorno, sempre, tutti i giorni. Oppure, vi sono pericoli di affaticamento del rene con una somministrazione continuativa dell'Allopurinolo?
La ringrazio vivamente se mi vorrà rispondere.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del29/03/2007

Con i valori riportati ( tutti nella norma), le consiglio di bere solo acqua oligominerale, e di controllare le analisi due- tre volte l'anno. Ricorra all'allopurinolo e ai FANS solo in caso di recidiva di artrite. Importante, comunque, ripetere l'ecografia renale e l' urinocultura per BK una volta l'anno, anche in assenza di disturbi urinari.

Dott. Raffaele Di Tommaso
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Cardiologia
Specialista in Medicina interna
CASERTA (CE)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra