Rischio influenza aumenta sui mezzi pubblici

20 gennaio 2011
News

Rischio influenza aumenta sui mezzi pubblici



Le infezioni respiratorie acute, come raffreddore, faringite, influenza, bronchite e polmonite si trasmettono 6 volte di più tra le persone che viaggiano su tram e autobus. Ma chi usa i mezzi pubblici ogni giorno sarebbe meno vulnerabile rispetto a chi li utilizza occasionalmente. È quanto emerge da uno studio dell'università di Nottingham i cui risultati sono pubblicati sul Journal Bmc Infectious Diseases. «Si tratta di un piccolo studio esplorativo» spiega Jonathan Van Tam, coordinatore del gruppo di ricerca «i cui risultati dovranno essere confermati da una ricerca più ampia. Comunque questa scoperta avvalora e giustifica il bisogno di praticare una buona igiene delle vie respiratorie e delle mani quando si usano i trasporti pubblici in inverno, il momento in cui circolano i virus, per evitare la diffusione di germi e malattie respiratorie». I ricercatori hanno studiato la stagione influenzale 2008-2009, in particolare il picco tra dicembre e gennaio, chiedendo a 138 pazienti, di cui 72 con infezioni respiratorie acute e 66 di controllo, di compilare un questionario sul loro uso dei mezzi pubblici nei 5 giorni precedenti la comparsa dei sintomi o la loro visita dal medico. «In questo modo abbiamo individuato» continua Van Tam «un'associazione statistica rilevante tra queste infezioni e l'uso di bus e tram nei 5 giorni prima della comparsa dei sintomi».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Micosi delle unghie dei piedi: cosa fare per combatterla
Malattie infettive
22 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Micosi delle unghie dei piedi: cosa fare per combatterla
Con l'HIV non si scherza. La campagna del Ministero della Salute
Malattie infettive
14 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Con l'HIV non si scherza. La campagna del Ministero della Salute
La salute in crociera
Malattie infettive
10 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
La salute in crociera
L'esperto risponde