Diossina: aumento controlli ma nessun rischio

21 gennaio 2011
News

Diossina: aumento controlli ma nessun rischio



«L'Italia non ha ritenuto, d'accordo con gli altri Paesi europei e con le autorità dell'Ue, di adottare provvedimenti diversi se non aumentare i controlli sui prodotti provenienti dalla Germania perché non c'é alcun rischio per la salute dei consumatori italiani» che derivi dalle uova e dalle carni importate dalla Germania. Lo ha detto il ministro della Salute Ferruccio Fazio nella sua informativa al Senato sui recenti casi di uova e carni di maiale con valori di diossina superiori agli standard riscontrati in Germania. Il ministro ha poi annunciato che «a breve sarà operativo un piano di monitoraggio per la ricerca di contaminanti ambientali che hanno ripercussioni sulla catena alimentare e nelle produzioni agricole in aree a rischio definite come siti di interesse nazionale in base alla normativa ambientale». L'iniziativa fa parte di quel piano messo in campo il 13 gennaio scorso nella riunione tra ministero della Salute, Regioni, Province autonome, Istituto superiore della sanità e Nas per definire un piano per la protezione dei consumatori. «Stiamo lavorando molto alacremente con le Regioni e le Province autonome e questa iniziativa potrebbe riguardare, per esempio, anche il noto problema di Taranto» ha spiegato il ministro riferendosi agli stabilimenti Ilva della città pugliese.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
Alimentazione
17 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
Con la rucola, dai un calcio all’osteoporosi
Alimentazione
16 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Con la rucola, dai un calcio all’osteoporosi
Bambini a scuola di alimentazione per contrastare l'obesità e il sovrappeso
Alimentazione
15 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Bambini a scuola di alimentazione per contrastare l'obesità e il sovrappeso
L'esperto risponde