Influenza 2011, l’H1N1 è sotto controllo

25 gennaio 2011
News

Influenza 2011, l'H1N1 è sotto controllo



In Italia, il numero di casi di influenza dovuti al virus A/H1N1 è al momento pari a circa il 60-70% del totale, una percentuale comunque inferiore al 2010 quando la quasi totalità dei casi era imputabile all'influenza A. Lo ha affermato il direttore del dipartimento Malattie Infettive dell'Istituto Superiore di Sanità, Gianni Rezza, rilevando inoltre come il maggior numero di morti per influenza A registratosi in Puglia è «difficile da spiegare» ma potrebbe imputarsi a un «insieme di fattori». «Al momento» ha detto Rezza «il 60-70% dei casi di influenza è dovuto al virus A/H1N1, il resto è influenza di tipo B. Nel 2010 pressoché il 100% dei casi fu invece dovuto al virus A; non c'é dunque a oggi un aumento notevole dell'incidenza del virus A rispetto allo scorso anno». Inoltre, ha aggiunto Rezza, «piccole mutazioni sono state registrate a carico del virus A/H1N1, ma queste non influenzano né la risposta al vaccino, né la terapia, né hanno effetti sulla virulenza del virus». Tuttavia, ha precisato l'esperto, «aumentando globalmente il numero di casi in vista del picco previsto per febbraio, aumentano anche, purtroppo, i casi con esito letale, pur rimanendo comunque la minoranza».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Calcolo dei percentili di crescita
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Infanzia
08 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Epistassi, come comportarsi
Infanzia
03 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Epistassi, come comportarsi
L'esperto risponde