Varicella in aumento: regole per evitare contagio

14 febbraio 2011
News

Varicella in aumento: regole per evitare contagio





Oltre all'influenza, come se non bastasse, la varicella, responsabile in Italia di 180mila casi ogni anno, per lo più in bambini di 3-4 anni. Quest'anno, rispetto al normale andamento dei casi, che aumentano di solito in dicembre, si è registrato un leggerissimo ritardo nell'esplosione del virus, dovuto al rientro a scuola il 10 gennaio, ma allo stato attuale i casi sono in aumento progressivo per raggiungere un picco presumibilmente a maggio. Va ricordato che, se al di sotto dei 12 anni il prurito è il sintomo più fastidioso, nelle fasce d'età successive sono più temibili le complicanze a livello dell'apparato respiratorio e del sistema nervoso. Il rispetto delle buone norme igieniche, a partire dal tagliare corte le unghie e sostenere il lavaggio frequente delle mani, è senza dubbio efficace per ridurre la disseminazione del virus nell'ambiente. La vaccinazione, tuttavia, rappresenta la strategia più efficace a partire dal 12° mese per tutti gli individui suscettibili.


Potrebbe interessarti
Con l'HIV non si scherza. La campagna del Ministero della Salute
Malattie infettive
14 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Con l'HIV non si scherza. La campagna del Ministero della Salute
La salute in crociera
Malattie infettive
10 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
La salute in crociera
L'esperto risponde