Influenza, raggiunto il picco massimo

15 febbraio 2011
News

Influenza, raggiunto il picco massimo





L'epidemia influenzale 2010-2011 ha raggiunto il suo picco «all'inizio del mese di febbraio e ora inizierà la fase calante». La dichiarazione è di Giovanni Rezza, direttore del dipartimento di malattie infettive dell'Istituto superiore di sanità (Iss). «Quella di quest'anno è stata una stagione influenzale nella norma» continua «senza particolari anomalie. I ceppi virali che hanno colpito sono stati l'AH1N1, che ha rappresentato circa il 70%, e quelli di tipo B. Una minoranza di episodi influenzali è stata provocata dall'AH3N2, che era il ceppo predominante fino a due stagioni fa, cioè prima che iniziasse la pandemia». Per quanto riguarda la vaccinazione, «anche se i dati devono essere confermati» conclude l'epidemiologo «ci sembra che quest'anno ci sia stata poca adesione alla campagna vaccinale contro l'influenza, soprattutto nelle fasce più a rischio, come diabetici e malati cronici».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Calcolo della data presunta parto


Potrebbe interessarti
Micosi delle unghie dei piedi: cosa fare per combatterla
Malattie infettive
22 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Micosi delle unghie dei piedi: cosa fare per combatterla
Con l'HIV non si scherza. La campagna del Ministero della Salute
Malattie infettive
14 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Con l'HIV non si scherza. La campagna del Ministero della Salute
L'esperto risponde