Antinfluenzale 2011 è meno efficace del pandemico

28 marzo 2011
News

Antinfluenzale 2011 è meno efficace del pandemico



influenza vaccino antinfluenzale pandemico efficacia


Il vaccino trivalente usato in questa stagione influenzale ha avuto un'efficacia del 43-65%, inferiore rispetto a quella stimata la scorsa stagione per il vaccino pandemico monovalente (dal 70% all'85%). Lo rende noto lo studio europeo I-Move pubblicato sulla rivista "Eurosurvellance". Secondo una ricerca inglese il vaccino stagionale è stato più efficace nei soggetti già vaccinati con vaccino pandemico nella scorsa stagione, con un'efficacia vaccinale passata dal 65% al 72%. I dati comunque sono provvisori, perché arrivano alla quarta settimana del 2011. Questa stagione influenzale, ora al termine, è stata caratterizzata per il 70-80% dall'influenza di tipo A/California, e nel 15-24% dei casi da virus di tipo B/Brisbane. Entrambi coperti dal vaccino. «Questi risultati» spiega Caterina Rizzo, del reparto di Epidemiologia delle malattie infettive dell'Istituto superiore di sanità «non si allontanano da quelli delle stagioni precedenti alla pandemia. Il vaccino pandemico è stato più efficace per una serie di fattori, come la relativa giovane età dei soggetti vaccinati rispetto alle normali stagioni influenzali, il perfetto match fra ceppo circolante e ceppo contenuto nel vaccino e la presenza di un adiuvante nella maggior parte dei vaccini pandemici. Durante le normali stagioni influenzali, questi fattori non si verificano».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Ultimi articoli
L'esperto risponde