C'è un colesterolo peggiore di quello cattivo

31 maggio 2011
News

C'è un colesterolo peggiore di quello cattivo



colesterolo cattivo Ldl Hdl ipercolesterolemia


I ricercatori dell'università di Warwick hanno identificato un nuovo tipo di molecola del colesterolo che avrebbe effetti ancora peggiori rispetto al colesterolo Ldl finora considerato responsabile della formazione di placche aterosclerotiche sulla parete delle arterie. La molecola è stata chiamata metilgliossale-Ldl, MGmin-Ldl, e deriva da un processo di glicazione dell'Ldl, che lo rende più denso e quindi, come scrivono gli autori del lavoro pubblicato da Diabetes "appiccicoso". «Il metilgliossale è un composto che si trova in quantità 3-4 volte superiori nei diabetici» afferma Enzo Manzato, del dipartimento di Scienze mediche e chirurgiche dell'università di Padova «perché nei malati c'è un'alterazione del metabolismo dello zucchero. L'Ldl, infatti, nelle persone sane si modifica molto meno». «Questa trasformazione metabolica» aggiunge Cesare Sirtori, del dipartimento di Scienze farmacologiche dell'università di Milano «avviene in funzione della gravità del diabete ed è uno dei fattori che si ritiene siano in gioco nell'aterosclerosi dei diabetici, proprio per la sua capacità di formare delle placche nelle arterie». L'isolamento di questo composto potrebbe spiegare il motivo per cui la metformina, un farmaco molto usato per il diabete di tipo 2, sia più efficace contro le malattie cardiovascolari, proprio perché abbassa i livelli di zucchero nel sangue e combatte la formazione del colesterolo MGmin-Ldl.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Alimentazione
21 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
Alimentazione
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
L'esperto risponde